« Torna indietro

Notte bianca della Famiglia a Bacoli: vaccini e visita gratis alla Casina Vanvitelliana

Porte aperte sabato 5 febbraio dalle 15:00 alle 23:00.

Pubblicato il 4 Febbraio, 2022

Sabato 5 febbraio, dalle 15:00 alle 23:00, parte la Notte bianca della Famiglia a Bacoli per incrementare la campagna di vaccinazione. La notizia è stata data direttamente dal sindaco Josi Gerardo Della Ragione sulla sua pagina Facebook. L’iniziativa si svolgerà nel Parco Borbonico del Fusaro con la collaborazione tra il comune di Bacoli e l’ASL Napoli 2 Nord.

Ecco le parole del sindaco: “In tanti ci avete chiesto la possibilità di fare il vaccino, senza prenotazione. Bene. Ci siamo riusciti. Sarà la “Notte Bianca della Famiglia”. Sabato 5 febbraio. Dalle 15:00 alle 23:30. Bambini ed adulti. Prime, seconde e terze dosi. E visita gratuita alla Casina Vanvitelliana.

Potranno venire tutti i cittadini che risiedono in comuni della provincia, serviti dall’Asl Napoli 2 Nord. Accoglieremo tutti. Per una giornata da vivere interamente al Parco Borbonico. Tra i giardini ed il percorso naturalistico, lungo il lago Fusaro. Tra il centro vaccinale ed il Sito Reale. Con giostrine pubbliche per i bimbi e mostre artistiche per gli adulti.

Abbiamo, insieme all’Asl ed alla Protezione Civile, realizzato percorsi sicuri sia per i vaccini per i piccoli che per tutti gli altri. Sarà una nuova tappa, lungo il percorso che ci porta fuori dal tunnel della pandemia. Ma c’è di più. Dalle 8:00 alle 13, in piazza Rossini, sempre al Fusaro, sarà possibile donare il sangue. Sanità e cultura. Così usciamo da questa lunga crisi.

Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile questa giornata. Il direttore dell’Asl Napoli 2 Nord, Antonio D’Amore. Il presidente del Centro Ittico Campano, Francesco Caputo. I medici, gli infermieri, i volontari. Tutti. E ringrazio il consigliere Mario Di Bonito, con cui siamo riusciti a rendere possibile una nuova importante opportunità per i nostri cittadini. E che proprio un anno fa nominai per seguire la nuova fase dell’emergenza sanitaria.

Dal bimbo, alla mamma, fino agli zii ed i nonni. Che bello. Insieme, stiamo facendo cose straordinarie. In tempi difficilissimi. Siamo una bella squadra, forte. Grazie all’aiuto di ognuno. Vi aspettiamo. Dal pomeriggio al tramonto. Dalla sera, fino a mezzanotte. Un passo alla volta”.

Skip to content