« Torna indietro

Offshore, domani mattina a Messina il tentativo di nuovo record mondiale

Pubblicato il 28 Agosto, 2020

Offshore, si terrà domani mattina il tentativo di stabilire il nuovo record mondiale sulla rotta Messina – Vulcano – Messina. In acqua il pilota offshore messinese Maurizio Schepici e l’esperto copilota Giampaolo Montavoci sull’imbarcazione Tommy One. Obiettivo: percorrere 80 miglia in meno di un’ora.

“Sono mesi che ci prepariamo per raggiungere questo record – ha detto Schepici nella conferenza stampa tenuta da UniMe, Università di Messina, e UIM, Federazione Mondiale di Motonautica – a fronte dell’emergenza mondiale causata dalla pandemia. Sono, inoltre, molto contento di poter fare il tentativo nella mia città e lungo le sue coste che tanto amo”. In attesa del tentativo di record, Schepici e Montavoci sono scesi in acqua con l’imbarcazione per i test e le prove rituali che hanno dato esiti incoraggianti.

Alla conferenza, che si è svolta alla Marina del Nettuno, hanno preso parte – oltre a Schepici e Montavoci – il Rettore UniMe, prof. Salvatore Cuzzocrea, i proff. Eugenio Guglielmino e Filippo Cucinotta del Dipartimento di Ingegneria), il dott. Raffaele Chiulli (Presidente UIM e GAISF – Associazione di tutte le federazioni sportive olimpiche e non olimpiche), il Commissario Tecnico UIM, dott. Sergio Abrami, Salvatore Femminò (Nautica Femminò), Ivo Blandina (Marina del Nettuno). Oggetto della presentazione l’accordo di collaborazione tra UniMe e UIM che ha durata di 5 anni rinnovabile e riguarda la realizzazione di seminari divulgativi, conferenze tecniche e scientifiche, programmi congiunti di insegnamento, attività e progetti di ricerca, pubblicazioni e trasferimento tecnologico, programmi ed attività per ricercatori e dottorandi di ricerca e per studenti e laureati attraverso tesi di laurea, stage e tirocini. Una prima collaborazione si è sviluppata proprio per la costruzione del Tommy One