« Torna indietro

C’è un’orca nella Senna: droni per cercare di salvarla (VIDEO)

Pubblicato il 28 Maggio, 2022

Un’orca è finita da giorni nelle acque della Senna e sta rischiando di finire i suoi giorni nel fiume francese.

E’ un esemplare maschio tra lo stupore e l’incredulità di chi ha visto nuotare il mammifero marino nelle acque a poca distanza dalla costa. Evidentemente in difficoltà l’orca è stata tenuta sotto controllo dagli esperti accorsi sul posto, preoccupati del suo stato di salute e interrogandosi sulle motivazioni che hanno spinto l’animale ad allontanarsi  dall’habitat a lui più congeniale, così come la Norvegia, la Scozia e l’Islanda.

Gli specialisti stanno interrogandosi sulle dinamiche all’origine della presenza dell’orca nella Senna e anche a preoccuparsi per la salute dell’animale.

Tra le ipotesi avanzate vi è quella che si tratti di un esemplare escluso da un gruppo o che si è isolato a causa di una malattia. 

Pensando alla causa legata alla malattia, gli scienziati hanno ipotizzato che l’orca abbia cercato acque più tranquille dove rimanere in pace in attesa della guarigione e abbia cercato un posto dove trovare cibo con facilità e senza stress.

L’orca negli ultimi giorni è stato avvistata nei pressi di Yainville che si trova a oltre 60 chilometri dalla foce della Senna.

Adesso si sta cercando di aiutare il cetaceo a raggiungere il mare con droni che diffonderanno della sua specie, nella speranza che l’animale risponda.

“Questo metodo non invasivo ci consentirà di non avvicinarsi con imbarcazioni, che potrebbero aggravare lo stress dell’animale e minacciare la sua sopravvivenza, nonché la sicurezza dei soccorritori”, ha detto la Prefettura della Seine-Maritime in un comunicato.