« Torna indietro

McDonald's

Morde un panino del McDonald’s e ci trova dentro una lucertola

Pubblicato il 29 Luglio, 2022

“Dopo il primo morso ho sentito che c’era qualcosa di strano”…

Una donna ha fatto causa a McDonald’s, in Francia, dopo aver trovato una lucertola morta nel suo panino, e dopo che la struttura le avrebbe offerto, come forma di scuse, solo uno sconto del 10% sul pasto successivo.

La donna, una 30enne, aveva ordinato da portar via un Big Tasty nel fast food di Saint-Witz, nella zona della Val d’Oise, alle porte di Parigi.

I fatti sono avvenuti nel febbraio 2021, ma il caso legale è venuto alla luce solo ora, grazie a un articolo di Le Parisien.

“Ho aperto il panino e ho scoperto una lucertola schiacciata con le budella fuori”, ha raccontato la protagonista della disgustosa disavventura.

Una sua amica ha aggiunto: “Era spalmata di salsa. Il cuoco deve averla vista”.

McDonald's
la lucertola trovata nel panino

Quando quella sera è tornata al ristorante, ha raccontato che il personale non sarebbe stato gentilissimo e le avrebbe offerto solo uno “sconto del 10%” sul suo prossimo pasto.

“Ho avuto l’impressione che non fossero sorpresi. Non c’era neanche un responsabile con cui parlare”, ha dichiarato.

In seguito poi un dirigente dell’azienda l’ha rintracciata proponendole di mettersi in contatto con l’assicuratore dell’azienda.

“Questo significa che hanno riconosciuto che c’era un problema. Quello che volevo davvero era che mi chiedessero scusa”, ha detto la donna, che, dopo avere conservato la lucertola in frigorifero, si era rivolta a un avvocato.

La direzione del McDonald’s ha ribadito di aver preso “molto sul serio” il reclamo e di aver ordinato un’indagine interna alla filiale, che non ha rilevato “nulla di sconveniente” nel suo operato. L’azienda “continuerà a trasmettere alla giustizia tutte le prove necessarie”, ha garantito un portavoce a Le Parisien. “La qualità e la sicurezza degli alimenti sono la priorità assoluta del marchio e di conseguenza vengono effettuati numerosi audit e controlli durante la preparazione dei nostri menu”, ha aggiunto.