« Torna indietro

bolletta

“Passate dopo, vi faccio un regalo”, il maldestro tentativo di corruzione di un macellaio di Pozzuoli che ha rubato oltre 26.000 euro di energia

Agli arresti domiciliari una macellaio 37enne del luogo per furto di energia e tentata corruzione.

Pubblicato il 31 Marzo, 2022

“Passate dopo, vi faccio un regalo”. Con questa promessa un macellaio 37enne di Pozzuoli ha provato a corrompere i carabinieri ed i dipendenti dell’Enel, che avevano scoperto un allaccio abusivo alla rete elettrica nel suo esercizio commerciale.

Il contatore non rilevava consumi, ma i militari della stazione locale e gli specialistici tecnici dell’Enel hanno scoperto che ben 26.000 euro non erano stati pagati, nonostante l’erogazione di energia.

A quel punto il macellaio, incastrato, per evitare l’arresto si è giocato l’ultima carta, quella della corruzione. Ha chiesto di chiudere un occhio e di non proseguire con il controllo.

Non è ben chiaro in cosa consistesse il regalo, se carne o denaro. Quel che è certo è che per il 37enne sono scattate le manette. Attualmente è ai domiciliari per furto di energia elettrica e tentata corruzione.

x