« Torna indietro

Proposta di lavoro oscena nel Casertano: la reazione degli utenti di Facebook

La proposta di lavoro ha avuto luogo in una tabaccheria di San Marcellino, nel Casertano.

Pubblicato il 19 Luglio, 2022

Una proposta di lavoro ritenuta dai più assurda è stata pubblicata a San Marcellino, città di 14mila residenti nella provincia di Caserta, precisamente in una tabaccheria.

600 euro al mese con mercoledì giorno di riposo

La proposta era rivolta a ragazzi o ragazze, detti guaglioni nel noto dialetto napoletano, che in quanto stagisti avrebbero dovuto accontentarsi di 600 euro al mese, che senza le domeniche e il giorno di riposo settimanale, nel dettaglio il mercoledì, fanno 27 euro al giorno per otto ore di lavoro, qualche centesimo in più di 3 euro all’ora. Il tutto, ovviamente senza contratto né contributi, ovvero in nero. L’offerta di lavoro è stata inserita in un gruppo Facebook in cui si pubblicano le cose relative a un determinato territorio e la zona, curiosità di non poco conto, è chiamata Terra del Lavoro. Peccato che alla prova dei fatti il lavoro in questa zona è sottopagato e completamente estraneo al fisco, alla previdenza e ai diritti.

Le reazioni degli utenti

La proposta di lavoro recita:Cercasi ragazza/ragazzo per tabacchino, anche senza esperienza. Turni a rotazione settimanale di 7/8 ore al giorno, giorni di riposo: tutti i mercoledì. Paga: 600 euro al mese”. La stessa offerta a pochi euro è stata evidenziata sui suoi canali social dall’onnipresente consigliere regionale Francesco Borrelli, ma le reazioni degli utenti si dividono. C’è infatti chi afferma che era meglio il reddito di cittadinanza e chi invece parla di offerte di lavoro simili che sono state accettate o respinte da questi stessi utenti.