« Torna indietro

pillola

Padre fa assumere cocaina al figlio 13enne: “Vieni che papà ti fa provare la polvere magica”, indagano i carabinieri

Il 13enne ha raccontato tutto alal madre al ritorno da una vacanza.

Pubblicato il 3 Agosto, 2022

Una storia di complicità fra padre e figlio nel consumo di droga viene da Terni, dove un 13enne è risultato positivo alla cocaina dopo delle analisi e ha raccontato che a fornirgli la droga è stato il padre.

I fatti e il racconto alla madre

La prima a sapere questo particolare agghiacciante è stata la madre del ragazzo dopo una vacanza a fine giugno grazie a un racconto fatto dal 13enne, che avrebbe visto il padre sniffare e dirgli Vieni che papà ti fa provare la polvere magica. Così la donna ha deciso sottoporre il figlio a delle analisi specifiche per accertare l’effettiva assunzione, attraverso gli avvocati Giacomo Marini e Federico Favilla del foro di Roma. Il referto delle analisi ha parlato chiaro: “Dal referto del primo luglio emerge come il minore (…) fosse effettivamente positivo alla cocaina”.

Gli episodi dei mesi scorsi

Ma la storia non finisce qui perché la madre del 13enne ai Carabinieri ha detto di non aver mai assunto lei sostanze stupefacenti e di non aver mai visto il marito assumerle, in quanto queste sostanze non sono mai state presenti in casa. Nello scorso mese di gennaio l’uomo era stato allontanato dalla casa familiare di Terni per determinati episodi, per i quali nella scorse settimane era stato condannato a 3 anni e 4 mesi di reclusione. Adesso i militari stanno portando avanti le indagini per capire come sono andate realmente le cose e se il padre abbia davvero convinto il figlio a fare uso di cocaina.