« Torna indietro

Rai

La Rai rescinde il contratto di Orsini: “Pronto a partecipare gratis a Cartabianca”

Pubblicato il 24 Marzo, 2022

“Apprendo che la Rai ha deciso di rescindere il mio contratto stipulato per sei puntate con Carta Bianca. Molte altre trasmissioni di informazione mi avevano offerto compensi ben superiori a quello della Rai. Ho scelto Bianca Berlinguer perché penso che sia una garanzia di libertà. Questa libertà va difesa. Per questo motivo, annuncio che sono pronto a partecipare alla trasmissione di Bianca Berlinguer gratuitamente…”, così Alessandro Orsini.

Sulla sua pagina Facebook pubblica il post col quale annuncia la decisione dell’emittente pubblica e rimanda il resto delle sue considerazioni a domani. “Questo articolo prosegue domani sul Fatto Quotidiano”, scrive, cercando di incuriosire su quel che avrà ancora da dire sul quotidiano che ospita i suoi editoriali.

E’ il nuovo capitolo del caso scatenato sui social dalle indiscrezioni pubblicate da Il Foglio e approdato al Consiglio di vigilanza della Rai già alle prese con le contestazioni sulle presunte posizioni definite “filorusse” dell’inviato del Tg2 a Mosca Marc Innaro. 

Indiscrezioni, quelle sul cachet, confermate dalla rescissione del contratto e dal commento del professore della Luiss, che non ha smentito quanto diffuso.

Cioè che l’accordo tra Orsini e la televisione pubblica si basava su un contratto da 2mila euro a presenza per sei puntate. Un cifra che, come ha sottolineato Il Foglio, era in linea con quanto offerto anche in passato ad altri ospiti delle varie trasmissioni della Rai, ma che ha fatto infuriare le polemiche lo stesso non tanto per la sua presenza in tv, e in una trasmissione della emittente pubblica, ma perché pagato con i soldi pubblici.

Per molti, però, l’ultima apparizione di Orsini sugli schermi della Rai è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Il ha proposto le tesi già raccontate nel corso delle sue precedenti ospitate anche in altre trasmissioni su altri canali.

Fra i commenti più accesi, quelli del governatore della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini,

e del deputato del Partito Democratico Andrea Romano, che su Twitter non ha utilizzato toni propriamente lusinghieri nei confronti del cachet della Rai per le partecipazioni di Orsini a CartaBianca.

x