« Torna indietro

Rally Storico Campagnolo: pilota muore accanto alla figlia navigatrice

Pubblicato il 28 Maggio, 2022

Tragedia durante il diciassettesimo Rally Storico Campagnolo, quello che si tiene ogni anno nel vicentino.

Un pilota, al debutto col Team Bassano, si è sentito male mentre era alla guida della sua auto numero 88 ed è morto al fianco della figlia 21enne, che gareggiava col padre come navigatrice.

Un tragedia straziante perché al box, ad attenderli, c’era pure il figlio 13enne, che non ha assistito in prima persona a quel che si è consumato, invece, davanti agli occhi della sorella, ma è stato subito soccorso dai membri della scuderia per cercare di confortarlo come meglio possibile quando si è saputo di quel che era accaduto nell’abitacolo della vettura.

Fortunatamente l’uomo, prima di spirare, è riuscito ad accostare sul percorso, salvando così la figlia dal rischio di un incidente.

Michele Bortignon, aveva 58 anni, con la sua Ford Escort Rs stava effettuando il percorso di trasferimento dopo la tappa di Recoaro quando ha accusato il malore. Aveva ripreso dopo un lungo periodo di inattività.