« Torna indietro

Reggio Emilia

Reggio Emilia, l’ultimo volo di Fabrizio e Gabriele: quel video per la gioia del record di lanci

Pubblicato il 18 Giugno, 2022

Tragedia al Campovolo di Reggio Emilia. Erano da poco passate le 10, quando è accaduto uno di quegli incidenti che ci si augura vegano scongiurati, visto che la cronaca racconta che, purtroppo, l’incidenza di rischio resta alta, nonostante progressi della tecnica e esperienza.

Due paracadutisti, Fabrizio Del Giudice e Gabriele Grossi, di 54 e 35 anni hanno perso la vita cadendo al suolo da un’altezza di una cinquantina di metri.

A quanto appreso i due paracadutisti, esperti e con centinaia di lanci alle spalle, avrebbero avuto una collisione a volo aperto e i fili dei loro paracaduti si sarebbero intrecciati determinando, così, la caduta al suolo.

Sul posto sono intervenuti 118 e polizia. Nonostante i tentativi dei soccorritori per i due paracadutisti non c’è stato nulla da fare.

Secondo quanto finora ricostruito dagli agenti della Questura di Reggio Emilia, al momento dell’incidente c’erano 32 paracadutisti in formazione che stavano partecipando a una coreografia per stabilire un record in volo.

La gara era organizzata dalla società Body Fly University e anche Del Giudice aveva partecipato all’organizzazione dell’evento. Pare che Grossi nella fase finale della discesa si sia avvicinato troppo a Del Giudice andando ad impattare contro di lui e provocando la caduta al suolo di entrambi.

Toccante il video pubblicato da Skydive Garz nel quale si vede Fabrizio Del Giudice festeggiare il numero di lanci effettuati: “10000 lanci e non sentirli, Fabrizio Del Giudice, uno di noi”, si legge nel post dello scorso 19 aprile.

Lo stesso post sul quale sta riversandosi il dolore e l’incredulità per la tragedia che ha strappato via i due paracadutisti ai loro cari.