« Torna indietro

Rifiuti, il consigliere Bonaccorsi segnala all’Anac la mancanza di circa 200 atti nella Direzione Ecologia

Il capogruppo del Movimento 5 Stelle al Comune di Catania, Graziano Bonaccorsi, segnala la mancanza di circa 200 atti sin dal 2018.

Pubblicato il 20 Aprile, 2022

In un periodo in cui, specialmente dopo le festività pasquali, Catania continua a essere sommersa dai rifiuti da Palazzo degli Elefanti affiorano particolari di non poco conto. Nella giornata di oggi infatti il consigliere comunale capogruppo del Movimento 5 Stelle, Graziano Bonaccorsi, ha presentato all’Anac, Autorità Nazionale Anti Corruzione, una segnalazione riguardo alla mancanza di circa 200 atti all’interno della Direzione Ecologia del Comune di Catania sin dal 2018.

Nei mesi scorsi questa tematica era stata già affrontata dallo stesso Bonaccorsi, che aveva presentato due interrogazioni rispettivamente lo scorso 25 febbraio e lo scorso 21 marzo. In seguito ha sollecitato la dirigente generale del Comune di Catania, Rossana Manno, che ha a sua volta interpellato la Direzione Ecologia.

Quest’ultima però non ha dato alcuna risposta e da qui la decisione di rivolgersi all’Anac “in primis per il rispetto della Legge sulla Trasparenza – ha detto a noi Bonaccorsi – perché non è possibile che in una città nella quale il tema dei rifiuti è molto delicato determinate cose non debbano essere sapute bene, soprattutto riguardo alle spese, per la mancanza dei documenti. Si deve avere contezza di tutto in una città come la nostra, quasi sempre sommersa dai rifiuti”.

La tematica ha trovato riscontro positivo anche nell’aula consiliare, in quanto tutti i consiglieri – ha concluso Bonaccorsi – sono stupiti dalla mancanza di trasparenza che una direzione così importante come quella dell’Ecologia non può permettersi di avere”.