« Torna indietro

Sconvolgente tragedia dopo che la polizia si presenta: ecco cosa è successo (VIDEO)

Pubblicato il 24 Marzo, 2022

YouTube video

Sconvolgente tragedia in Svizzera, a Montreux, nel Vallese. Un intero nucleo familiare distrutto. Quattro di loro sono morte, una quinta è ricoverata in ospedale in gravissime condizioni.

A perdere la vita un uomo di 40 anni, la moglie di 41 anni, la gemella di questa e una bimba di 8 anni figlia della coppia. Il ferito e un adolescente 15enne, primogenito dei due coniugi. Poco prima della scoperta della tragedia i gendarmi avevano bussato alla porta di casa della famiglia per eseguire un mandato di fermo nei riguardi dell’uomo, un francese di 40 anni residente nell’ appartamento, emesso dalla Prefettura in relazione all’istruzione di uno dei figli.

I gendarmi hanno riferito di aver sentito qualcuno che chiedeva chi fosse quando hanno bussato alla porta di casa ma, dopo essersi qualificati, nell’abitazione sarebbe scattato il silenzio. Pochi minuti dopo però, mentre gli agenti di allontanavo, i vicini di casa della famiglia hanno segnalato alla polizia che a terra sotto il palazzo giacevano i tre adulti e i due minori immobili ed esanimi.

I successivi soccorsi medici non hanno potuto fare nulla per le quattro vittime, il ragazzino, invece, è stato trasporto d’urgenza con l’elicottero in ospedale dove ora lotta tra la vita e la morte.

La polizia ha escluso la presenza di altre persone nell’appartamento al momento dei fatti e ha avviato le indagini al fine di stabilire le circostanze esatte e le ragioni di questa tragedia.

“Appare sin d’ora certo che nell’appartamento al momento dei fatti non vi era nessun altro al di fuori della famiglia lanciatasi nel vuoto – ha dichiarato Jean-Christophe Sauterel, capo della comunicazione della polizia cantonale svizzera – Mi ero appena svegliato. Non posso descrivere esattamente il rumore che ho sentito. Sono uscito sul mio balcone e ho visto questa scena. C’erano tre corpi a sinistra e altri due a destra. C’erano i bambini… Soprattutto. Ho capito subito”

I vicini descrivono le vittime come una famiglia normale e nessuno avrebbe mai potuto ipotizzare una simile tragedia.