« Torna indietro

settimana lavoro

In Belgio si lavorerà 4 giorni a settimana. Il Premier: “rendiamo lavoratori e imprese più forti”

Pubblicato il 16 Febbraio, 2022

In Belgio si va verso la settimana lavorativa corta di quattro giorni. Secondo la riforma del mercato del lavoro post pandemia approvata dal governo, i lavoratori dipendenti a tempo pieno potranno spalmare tutte le ore di lavoro in quattro giorni, invece che in cinque. Vediamo in che consiste la riforma.

La settimana di lavoro in Belgio

Il periodo del Covid ci ha costretti a lavorare in modo più flessibile e il mercato del lavoro si è dovuto adattare, – ha annunciato in conferenza stampa il premier belga Alexander De Croo, spiegando che l’obiettivo della riforma  “è rendere più forti i lavoratori e le imprese”.

“Dopo due anni difficili, il mercato del lavoro si è evoluto – ha concluso Croo –  e la riforma mira a creare una economia più sostenibile, innovativa e digitale”.

L’accordo

Per il momento, però, il primo ministro non ha specificato quando queste nuove norme entreranno in vigore e se ci saranno eccezioni.

La coalizione di governo belga ha in questo modo raggiunto l’accordo sulla riforma del lavoro che, tra le altre cose, include la proposta di concedere ai dipendenti, su loro richiesta, la possibilità di lavorare quattro giorni a settimana anziché cinque.

Patti chiari, lavoro lungo

Attenzione, però, perchè tale facoltà non trasformerebbe i contratti a tempo pieno in rapporti di lavoro part-time ma i dipendenti, chiedendo di lavorare un giorno in meno a settimana, dovranno accettare di restare in servizio oltre le otto ore giornaliere.

Questo sta a significare che il numero di ore di lavoro settimanale resterebbe invariato, ma la settimana lavorativa si condenserebbe in soli quattro giorni. 

Skip to content