San Donà di Piave

San Donà, il benvenuto di Zoggia e Cereser a 3 nuovi primari Ulss4

“L’arrivo di professionisti provenienti da ospedali prestigiosi testimonia la capacità di attrazione della nostra ULSS che, dopo anni di incertezza rispetto al proprio destino, sta dando dimostrazione di un grande lavoro grazie alla competenza e dedizione dei sanitari e all’investimento sulle strutture che è stato continuo in questi anni”. Così il sindaco di San Donà di Piave, Andrea Cereser.

SAN DONA’ PRONTA AL SUONO DELLA CAMPANELLA

Un lavoro di grande concertazione, partito in pieno lockdown, tra i dirigenti scolastici e tutto il personale delle scuole, l’Amministrazione, ATVO, il Dipartimento di prevenzione dell’Ulss 4 e il fornitore dei servizi di mensa: tutto questo per garantire una ripartenza sicura al prossimo anno scolastico, che coinvolgerà oltre 3.000 alunni per le scuole primarie e altri 6.000 per le superiori (di cui circa la metà da fuori Comune), a cui si aggiungono gli iscritti alle paritarie.

SAN DONA’, ANCHE LEGAMBIENTE NEI PROGETTI RELATIVI AL REDDITO DI INCLUSIONE ATTIVA

L’Amministrazione Comunale di San Donà di Piave continua la sua progettazione di attività di reinserimento sociale e/o lavorativo di persone appartenenti a fasce sociali deboli, attraverso il progetto RIA (Reddito di Inclusione Attiva) per il quale la Regione ha finanziato, per San Donà, un ammontare di 32.638,85 euro.

San Donà: Acceleratore premuto sulla pedonalizzazione

In aggiunta alle risorse di 700.000 euro stanziate nel 2019, il bilancio 2020 ne prevede ulteriori per 500.000. Per accelerare i tempi e senza quindi attendere il verificarsi di tutte le entrate, Consiglio e Giunta comunale di San Donà di Piave hanno deciso di anticipare la disponibilità delle somme, utilizzando l’avanzo di bilancio per 350.000 euro.

Edizioni