« Torna indietro

Tegola Luis Alberto, in casa biancoceleste diversi gli infortuni a cui rimediare

Pubblicato il 13 Dicembre, 2021

Mister Sarri ai microfoni della sala stampa ha comunicato: “Il problema non sembra grave, ma avrà bisogno di alcuni giorni”

La Lazio potrebbe avere problemi con la formazione per la sfida con il Genoa, durante la partita di ieri a Sassuolo infatti sia Mattia Zaccagni che Pedro hanno lasciato il campo doloranti, per fastidi al polpaccio.

A rendere amara la serata c’era stata già la conferma dello stop del mago della Lazio, il numero 10 Luis Alberto era rimasto a Roma per delle noie muscolari. Sarri ha confermato in conferenza stampa che nell’ecografia un segno c’era, anche se non preoccupa per ora l’entità.

Ricordiamo che nel match di ieri ribaltato da Domenico Berardi e Giacomo Raspadori mancava anche l’altra sicurezza del centrocampo biancoceleste, Milinkovic-Savic che ha saltato il turno per squalifica. Così i biancocelesti si ritrovano ora al nono posto, a -5 dalla Fiorentina al quinto posto e a -11 dal Napoli al quarto.

Il campionato dello spagnolo continua ad essere troppo altalenante, solo 2 goal e 4 assist in 21 partite totali tra Serie A Tim ed Europa League. Numeri troppo bassi, per un giocatore della sua portata. In questo inizio di settimana lo staff medico della Lazio sottoporrà Luis Alberto ad ulteriori esami strumentali al fine di ipotizzare con certezza una data di rientro. Intanto le discussioni con il nuovo mister sembrano finalmente archiviate, così come la possibile cessione a Gennaio di cui si era già dibattuto.

Per ora la stagione di Mister Sarri però, non sta portando i risultati sperati. Una stagione grigia, sicuramente di transizione, ma la sensazione è che le idee del tecnico Toscano mal si conciliano con l’organico a sua disposizione. Iniziano ad essere troppi i giocatori che non riescono a brillare con i nuovi schemi di gioco. C’è sicuramente da aspettare Gennaio, quando il mercato rinforzerà la rosa sicuramente con un nuovo difensore e un altro attaccante, ma anche negli altri reparti sembra mancare quel qualcosa in più.

Le prossime sfide sono quelle di venerdì contro il Genoa e di mercoledì 22 Dicembre contro il Venezia. A quel punto si potranno tirare le somme del girone di andata e porre sotto esame maggiori questioni.