« Torna indietro

squalifica e ammenda

Tragedia sfiorata durante un provino. Giovane portiere salentino rischia la vita dopo ginocchiata in volto

Pubblicato il 3 Ottobre, 2022

Dopo quelle avvenute nei giorni e nelle settimane scorse, ancora una tragedia sfiorata che riguarda un giovane ragazzo originario del Salento. Lui, appena 20 anni, stava facendo quello che ama fare: giocare a calcio, anzi parare ed impedire agli altri di fare gol. Uno scontro, una ginocchiata in pieno volto ed il buio, la paura, lo svenimento improvviso. Questo è quanto accaduto a Gianluca Coccolo, 20enne di Cormons, in provincia di Gorizia, città dove vive e lavora, ma originario di Lecce. Il ragazzo stava svolgendo un provino nella serata di martedì a Gradisca per una società di calcio amatoriale. Durante la partitella amichevole di fine allenamento il 20enne, originario del Salento, è stato colpito in pieno volto con un ginocchio da un avversario, durante un normale contrasto di gioco. In quel momento ha immediatamente perso i sensi ed è rimasto steso per terra sul terreno di gioco.

Tragedia sfiorata su un campo da calcio. Gianluca non è in pericolo di vita

Sul posto della tragedia sfiorata si sono fiondati i sanitari del 118 che lo hanno intubato e lo hanno immediatamente trasportato, d’urgenza e con codice rosso, presso l’Ospedale Cattinara di Trieste. Il 20enne era in una situazione critica ed è rimasto privo di senso fino al giorno dopo. Per fortuna, per, Gianluca si è svegliato il giorno successivo, mercoledì 28 settembre, migliorando con il passare dei giorni. Ora, non è più in pericolo di vita e, appena le sue condizioni lo permetteranno, sarà dimesso dal nosocomio triestino in cui si trova ormai da quasi una settimana. Una vera e propria tragedia sfiorata, quindi, con il ragazzo di origini salentine che ha rischiato grosso e che difficilmente dimenticherà il suo provino.

Skip to content