« Torna indietro

treno

Travolto dal treno: salgono a 4 i morti sul lavoro di questo tragico martedì

Pubblicato il 21 Giugno, 2022

Quattro morti sul lavoro in un giorno. E’ il bilancio sconvolgente di questo martedì nero che rende ancor più tragico e desolante l’elenco di vittime.

Un operaio di 58 anni è morto mentre lavorava nel cantiere ferroviario di località Ponticelli nel comune di Città della Pieve. Secondo quanto riferiscono i vigili del fuoco, pare che l’uomo stesse lavorando sulle canaline a lato della linea ferroviaria, la Roma-Firenze, quando è stato travolto dal treno regionale 4101 in transito. Il 58enne era campano ed era dipendente di una ditta con sede legale nella provincia di Napoli che in subappalto stava eseguendo manutenzioni.

treno
Il luogo dell’incidente a Ponticelli

Un 26enne è morto invece dopo essere stato schiacciato dal trattore che stava manovrando mentre era al lavoro in un’azienda agricola e agriturismo a Fumane, nel veronese, in località La Cà. Ancora da chiarire la causa dell’incidente risultato fatale. E sempre in provincia di Verona, un uomo è morto dopo essere stato travolto da una matassa di ferro che stava scaricando da un camion in un’azienda a Legnago.

In mattinata, dolore anche a Lecce : un 72 enne è precipitato dal quarto piano mentre stava lavorando.

Quattro vittime di incidenti nello stesso giorno a fronte di numeri impressionanti.

Gli infortuni sul lavoro, accaduti e denunciati all’Inail nel primo trimestre del 2022 sono stati 175 mila (158 mila in occasione di lavoro e 17 mila in itinere), oltre 54 mila denunce in più (+45%) rispetto all’analogo trimestre del 2021. Le denunce di esiti mortali sono state 189 (138 in occasione di lavoro e 51 in itinere), 5 in più rispetto al primo trimestre del 2021 (+2,7%). Il confronto tendenziale tra i due trimestri è condizionato dal diverso andamento della pandemia: l’impennata dei contagi professionali a inizio anno 2022 ha fatto superare in soli tre mesi il numero delle denunce da Covid-19 dell’intero anno 2021.