« Torna indietro

Usa, presunta minaccia aerea: l'equivoco dell'evacuazione del Campidoglio

Usa, scatta l’allarme per un aereo a bassa quota, evacuato il Campidoglio

Pubblicato il 21 Aprile, 2022

Evacuati per precauzione gli edifici del Congresso e della Library: un piccolo aereo era in volo a bassa quota sull’area di Capitol Hill.

Allarme per… una squadra di paracadutisti acrobatici

Non c’era motivo, però, di evacuare il Campidoglio: il DHC 6 ospitava una squadra di paracadutisti acrobatici, alla volta dello stadio di baseball dei Washington Nationals. Lo scopo era esibirsi prima della partita con gli Arizona Diamondbacks. Il sospetto era nato, nella Polizia e negli agenti federali, a causa della presenza continua del velivolo, che sorvolava l’area della Navy Yard, a Washington, a circa mille metri d’altezza, con una velocità pari a 160 chilometri orari.

La Polizia del Campidoglio: “eccesso di precauzione”

Prima di volare alla volta dello stadio, il DHC 6 ha fatto sei giri intorno al Campidoglio. Ecco perché la zona è stata evacuata, per quello che è stato definito un “eccesso di precauzione” dalla Polizia. Nancy Pelosi, speaker della Camera, parla di “apparente negligenza” della Federal aviation administration, l’autorità statunitense preposta al controllo dei voli. La speaker ha affermato che la Faa avrebbe provocato il “panico inutile”, con le forze di Polizia in allerta al Campidoglio.

Pelosi: “Carenza di informazioni, panico inutile”

Queste le sue parole: “Il fatto che l’autorità non abbia fornito le informazioni alla Polizia di Capitol è scandaloso e ingiustificabile. Il panico inutile causato da questa apparente negligenza è stato un grande disagio per personale e impiegati, già segnati dal trauma dall’attacco avvenuto il 6 gennaio“. C’è stato allora, nel 2021, un assalto al Congresso, con l’irruzione di migliaia di manifestanti sostenitori di Trump, che intendevano impedire a senatori e deputati di esprimersi in merito alla vittoria di Joe Biden.

x