« Torna indietro

Viaggi spaziali nella norma tra sessant'anni: sarete vivi?

Viaggi spaziali nella norma tra sessant’anni: sarete vivi?

Viaggi spaziali. Sono necessari sessant’anni: noi esseri umani avremo la possibilità di viaggiare verso Giove o Saturno. Presto sarà necessario per l’uomo colonizzare altri pianeti, in modo da portare avanti la specie.

Le spedizioni spaziali sono già da oggi uno degli obiettivi indifferibili delle grandi agenzie aerospaziali, come la Nasa.
Siamo consapevoli del fatto che presto il nostro pianeta non sarà più abitabile.

Unico modo per sopravvivere: andare via. E’ una problematica che sembrerà molto più stringente ai nostri pronipoti. Secondo la Nasa, come detto, gli esseri umani potranno presto raggiungere le lune di Giove e Saturno. Un saggio scientifico in argomento è stato pubblicato: un numero sempre maggiore di spedizioni saranno inviate su Marte. Entro la fine del ventunesimo secolo, sarà possibile raggiungere i satelliti dei pianeti del Sistema solare.

Ma non finisce qui. Entro il ventitreesimo secolo, i nostri discendenti raggiungeranno gli esopianeti, cioè quei pianeti che si trovano al di fuori del nostro Sistema solare. Nel ventiquattresimo secolo, sarà possibile viaggiare verso altre galassie. Lo scopo? Cercare i pianeti con caratteristiche simili al nostro, per continuare a salvarsi e perpetuarsi. Si tratta di contenere il rischio di estinzione: vivere qui, se non teniamo conto già da oggi dell’ambiente come dobbiamo, potrebbe rivelarsi impossibile.

x