« Torna indietro

Vittoria: una corona d’alloro davanti all’ex sede elettorale di Di Falco

Un atto intimidatorio? Uno scherzo di cattivo gusto? L’ennesimo atto criminale in una Vittoria che negli ultimi giorni sta dando il peggio di sè: stamattina una corona di alloro è stata rinvenuta davanti all’ex sede della coalizione dell’avvocato Salvatore Di Falco, in via Ruggero Settimo. Nonostante la campagna elettorale si sia ormai chiusa da diverse settimane, non si placa ancora il clima rovente in città.

“So per esperienza diretta cosa si prova quando si subiscono intimidazione e minacce, soprattutto loschi avvertimenti – ha commentato Francesco Aiello – Come Sindaco e come cittadino esprimo all’ Avv. Di Falco solidarietà piena e comprensione per l’indegna minaccia subita da parte di gente che si camuffa nell’anonimato. Non prevarranno”

Solidarietà anche da parte di Fratelli d’Italia: “Un gesto che se fosse collegato a un messaggio rivolto a una forza politica risulterebbe particolarmente inquietante, specie nel contesto di assoluta emergenza che vive la città. Per questa ragione esprimiamo solidarietà a tutto il gruppo politico e ai componenti delle liste della coalizione Di Falco e auspichiamo che anche le istituzioni cittadine condannino senza se e senza ma questo vile gesto”.

“Sono in corso indagini della Polizia di Stato, cui è stata presentata denuncia – sottolinea Piero Gurrieri – Si respira un brutto clima in Città, agli attacchi criminali di questi giorni si aggiunge ora quest’altro evento di cui è difficile decifrare natura, mandanti, esecutori e destinatari. A Turi Di Falco, e all’intero suo gruppo politico, sento in ogni caso, fin d’ora, di esprimere la più affettuosa vicinanza mia personale e della Comunità politica, delle nostre elettrici, dei nostri elettori.Ma invito anche i Cittadini che fossero in grado di fornire elementi utili ad individuare i responsabili a recarsi subito dalle Forze dell’Ordine. Perchè è difficile credere che nessuno abbia visto o sentito nulla, e perchè non potrà esserci alcun riscatto civile se a prevalere fossero comportamenti omertosi.Se saremo uniti, loro non prevarranno!”

x