« Torna indietro

X Factor 2022

X Factor 2022: l’edizione che vuole cancellare il trauma della pandemia

Pubblicato il 14 Settembre, 2022

Voglia di normalità. Di energia, di musica, di vita. Di leggerezza, nella sua migliore accezione.

Si accendono i riflettori su X Factor 2022, il celebre talent targato Sky Original e prodotto da Fremantle, che da domani andrà in onda ogni giovedì su Sky Uno e in streaming su Now (sempre disponibile on demand e in replica in chiaro il mercoledì successivo su TV8).

Lo show, giunto alla sua sedicesima edizione, è pronto a mettersi alle spalle le angosce da lockdown con un cast brillante, completamente rinnovato, conduzione compresa.

Fedez, che torna dietro al banco dei giudici dopo tre stagioni di assenza, insieme ai “debuttanti” Dargen D’Amico, Ambra Angiolini e Rkomi, con l’attesissimo come back di Francesca Michielin nel ruolo di presentatrice, a dieci anni dal suo trionfo come concorrente.

“Le ultime due edizioni hanno cercato, con coraggio, di restare in sintonia con il mood che stavamo vivendo, caratterizzato dalla pandemia di Covid, dalle chiusure”, afferma Antonella d’Errico, Executive Vice President Programming Sky Italia, durante la conferenza di lancio.

“Abbiamo quindi puntato sul raccoglimento, l’intimità. Già pensavamo però a come far rientrare la vita nello show, un bisogno collettivo che portiamo in scena puntando sul divertimento, sull’intrattenimento, sulla leggerezza”, aggiunge. “Rimanendo molto fedeli alla nostra identità, ci siamo potuti permettere di essere normali”. Gli ingredienti per una ripartenza in grande stile ci sono tutti, a partire appunto da quattro affiatati giudici.

“Ho sempre vissuto in maniera abbastanza traumatica la mia dipartita dal programma», rivela Fedez.

“Così, appena il terreno è stato propizio per il ritorno, non ho esitato. La differenza con il passato? All’inizio ero una specie di Stakanov, adesso mi godo il momento senza prepararmi troppo”. Smentiti immediatamente pure i presunti attriti con Ambra: “Ci avete fatto litigare ancora prima di conoscerci”, sorride lei riferendosi ai rumors.

“Io unica donna in giuria? Non penso alle quote rosa, le battaglie per le donne le faccio su temi più importanti. E non è vero che snobbavo la televisione, aspettavo solo il progetto giusto”, dice Ambra

Una nuova sfida che ha accettato con entusiasmo, proprio come Rkomi. “Nonostante l’emozione che avevo e avrò, voglio provare ad essere più possibile me stesso”, sottolinea il rapper milanese. “Quando ho firmato, pensavo che ci fossero ancora i giudici di prima”, lo incalza Dargen, con un’ironia destinata a diventare una delle cifre di questa edizione. “Nel caso dovesse essere l’ultima, non è colpa nostra”, aggiunge ridendo, riferendosi al contratto di X Factor che lega la società di produzione Fremantle a Sky, in scadenza quest’anno.

“È il nostro programma di intrattenimento di punta, c’è tutta la volontà di rinnovarlo”, assicura Antonella d’Errico, che scaccia pure l’ansia da share: “Non si possono più leggere i dati come si faceva un tempo, X Factor ha varie dimensioni di successo. Ad esempio la talkability, ben rappresentata dai giudici di quest’anno». Seguitissimi sui social, così come Francesca Michielin, che nello spezzone di Audition proiettato in anteprima è apparsa spigliata, perfettamente a suo agio nel ruolo.

“Questo show è un grande romanzo popolare”, dice.

“Citando la mia mentore, Simona Ventura, ti affezioni alla liturgia, a certe frasi, e a persone che sono diamanti grezzi e fanno un percorso, questo è davvero emozionante. La cosa più difficile da presentatrice? Essendo passata da quel palco, non riesco ad essere super partes”, conclude la cantautrice, che ha appena lanciato il nuovo singolo Occhi grandi grandi e ha ricominciato il suo podcast Maschiacci. “Il mio consiglio ai concorrenti? Vedo molti che in scena vogliono spaccare tutto, ma è importante e bello godersi anche il momento”.