« Torna indietro

Oggi il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, firmerà un’ordinanza per rendere facoltativo il tampone per i vacanzieri di rientro dalla Sardegna. Lo ha annunciato questa mattina il Governatore in conferenza stampa dalla sede della protezione civile a Marghera.

“Non avendo il supporto di una norma nazionale non possiamo imporre obblighi, ma chi rientra dalla Sardegna può recarsi ai punti di accesso rapido delle Ulss o in aeroporto per farsi il tampone”, ha detto Zaia, “Lo consigliamo in termini prudenziali. Non si paga nulla, basta documentare che si è tornati dalla Sardegna”.

Zaia ha anche invitato le 600 persone che hanno partecipato al Summer Party a Cortina il 20 agosto, a recarsi allo stadio del ghiaccio di Cortina domani dalle 14.30 alle 18.30, per un tampone. Durante uno screening, una persona che era presente all’evento è risultata positiva.

Nel presentare i dati odierni del bollettino Covid, Zaia ha sottolineato che “i numeri quotidiani rilevano un impatto ospedaliero basso. E’ una situazione sostenibile dal punto di vista clinico. Abbiamo comunque una carica di asintomatici importante. Si è poi abbassata la mortalità degli over 70, ma anche l’eta media dei contagiati”. 

Ad oggi sono 7.036 persone in isolamento, 512 in più rispetto a ieri. I ricoverati sono 140, 10 in più (58 positivi, 82 negativi). In terapia intensiva ci sono 8 persone,  di cui 5 positivi.

I deceduti sono 2.117 uno in più da ieri. Dimessi 3.837, 4 in più.

“Abbiamo 2.221 positivi. Dei 7.036 isolati, il 31, 57% è positivo. Dei 7.036 isolati, solo 161 hanno sintomi, ovvero il 2, 29%”.

Relativamente ai tamponi per il personale scolastico, Zaia ha informato che “l’adesione dei medici di base che si sono presati a fare il tampone in ambulatorio da loro o in strutture messe a disposizione dalla Regione, è del 50%. Ad oggi sono stati fatti 10.015 tamponi”.

x