« Torna indietro

Suggestioni seicentesche: un organista e un violinista all'opera

Teatro Regio riapre e cerca di curare le ferite pregresse

Rosanna Purchia, per dieci anni sovrintendente del San Carlo di Napoli, scelta dal ministro Franceschini per risollevare le sorti del Teatro Regio di Torino coi conti in profondo rosso, ha parlato ai giornalisti con a fianco il direttore artistico Sebastian Schwarz “In meno di 48 ore mi sono resa conto che in questo teatro tutti i suoi lavoratori hanno una disponibilità e una passione straordinari. Tutti hanno il forte desiderio di riportare il teatro al suo splendore. Ce la faremo e in fretta. Voglio riaprire il teatro al più tardi a fine ottobre”.

Il commissario straordinario del Teatro Regio, nel corso di un incontro con i media ha affermato Torino deve riavere al più presto il suo Regio, un teatro per anni portato ad esempio da tante fondazioni liriche italiane, per prestigio, qualità storia e fascino. Non c’è un attimo da perdere. Stiamo lavorando per riaprire ad ottobre – ma qualche opera già annunciata dovrà essere cancellata – con una stagione rivista nel senso della ‘sostenibilità’, ma perché tutto questo lavoro ed entusiasmo portino frutti reali occorre l’impegno sinergico di tutti e che la politica ci dia la possibilità di andare ben oltre i 200 posti ad oggi concessi per via del Covid”

Edizioni

x