« Torna indietro

Dossier Haugen: “6% dei minori dipendente da Instagram” (e parla di connessione con l’anoressia)

Social amatissimi, social nella tormenta. Mark Zuckerberg, come è noto, ha dovuto vivere il down di WhatsApp e Facebook. In questo contesto, le accuse degli oppositori si fanno più precise, si materializzano. Ora Frances Haugen, ex manager di Facebook, ha puntato il dito contro le notissime piattaforme social. Parliamo di un dossier, che è stato consegnato direttamente al Wall Street Journal.

La 37enne ha testimoniato davanti a una sottocommissione del Senato Usa: ha chiesto al Congresso di “cambiare le regole” per poter avere “un social media più sicuro, rispettoso della libertà di parola e più divertente”; ha sottolineato la necessità di “totale trasparenza” su come agiscono gli algoritmi.

L’argomento riguarda i minori: il 6 per cento dei medesimi, a quanto pare, sarebbe dipendente da Instagram. Gli under18 sarebbero “danneggiati materialmente” e anche sul rendimento scolastico ne sarebbe influenzato. E ancora: secondo l’ex manager, “Instagram spinge verso l’anoressia”. Secondo Haugen, Facebook non ha affatto intenzione di fermare “Instagram Kids”, la piattaforma per gli utenti adolescenti. Queste le sue parole: “Sarei sinceramente sorpresa se non continuassero a lavorare su Instagram Kids, e sarei stupita se tra un anno non avremo di nuovo questa conversazione“. Aggiunge: “Le scelte che vengono fatte all’interno di Facebook sono disastrose per i nostri figli, per la nostra sicurezza pubblica, per la nostra privacy e per la nostra democrazia“.

x