« Torna indietro

guardia costiera

Dramma sfiorato nel Salento. Si gettano in mare e non riescono a tornare a riva, 14enni tratti in salvo

Pubblicato il 20 Maggio, 2022

Primi bagni rinfrescanti in mare e primi rischi e pericoli nelle acque salentine. Dopo quello di ieri, ancora un dramma sfiorato nel Salento per via del forte vento di tramontana che sta spirando in queste ultime ore sui nostri mari, soprattutto su quelli dell’Adriatico. Ieri, come detto, una donna salvata da un bagnino a Torre dell’Orso, marina di Melendugno. Ma, sempre nella giornata di ieri, un’altra vicenda simile si è vissuta a Tricase. Due ragazzini, entrambi 14enni, infatti nel pomeriggio, si sono gettati in mare per fare un bagno rinfrescante lungo il litorale Nord di Tricase Porto. Ed è proprio qui che la forte corrente è diventata il nemico numero uno dei due ragazzini che non riuscivano più a tornare a riva.

Dramma sfiorato nel Salento, decisivo l’intervento della Guardia Costiera

L’allarme è stato così lanciato, intorno alle 17, alla sala operativa della Capitaneria di Porto di Gallipoli. A farlo è stato un cittadino che aveva visto i due 14enni in evidenti difficoltà, impossibilitati a tornare a riva per via della corrente. Prontamente è stata inviata nella zona una motovedetta, partita dal porto di Leuca, e per accelerare le operazioni di intervento, il comandante dell’ufficio locale marittimo di Tricase, Fernando Chiriacò, ha disposto l’impiego di mezzi e personale presenti nell’area del porto. Il personale del cantiere presente in porto è così riuscito a raggiungere i due 14enni e a metterli in salvo, conducendoli a terra. Dramma sfiorato nel Salento, quindi, ma nessuna grave conseguenza per i ragazzini, solo un grande spavento.