« Torna indietro

network

Elezioni amministrative e referendum, si vota il 12 giugno. Sedici i comuni salentini alle urne

Pubblicato il 31 Marzo, 2022

Dopo quelle che si sono svolte lo scorso ottobre in diversi comuni e qualche Regione, in tutta Italia si torna a votare per le elezioni amministrative e per il Referendum sulla giustizia. Il Consiglio dei Ministri ha fissato la data per l’elezione del Sindaco e del consiglio comunale. Tutti i cittadini dei comuni interessati al voto, ed in generale chiunque vorrà esprimere la sua opinione sul tema della giustizia, saranno chiamati alle urne il prossimo 12 giugno. Il secondo turno eventuale, possibile solo in alcune amministrazioni e nell’eventualità si arrivasse in una situazione che lo prevedesse, sarà il 26 giugno. In provincia di Lecce saranno 16 i comuni che saranno chiamati alle urne: Aradeo, Castrignano dei Greci, Castro, Galatina, Galatone, Guagnano, Leverano, Matino, Melendugno, Ortelle, Otranto, Ruffano, Salice Salentino, San Cassiano, San Cesario e Scorrano. Solo a Galatina, per ragioni di densità, sarà possibile l’eventuale ballottaggio.

Elezioni amministrative, ecco dove si vota in Puglia

Questi gli altri comuni che saranno chiamati al voto in Puglia per le elezioni amministrative. Area Metropolitana di Bari: Alberobello, Bitonto, Cassano Murge, Castellana Grotte, Giovinazzo, Gravina in Puglia, Molfetta, Polignano a Mare, Sammichele di Bari, Santeramo in Colle, Terlizzi. Provincia di Barletta-Andria-Trani: Barletta, Canosa di Puglia, San Ferdinando di Puglia. Provincia di Brindisi: San Michele Salentino. Provincia di Foggia: Carpino, Castelluccio dei Sauri, Chieuti, Ischitella, Isole Tremiti, Monte Sant’Angelo, Motta Montecorvino, Orsara di Puglia, Rignano Garganico, Rodi Garganico, Roseto Valfortore, Stornara. Provincia di Taranto: Taranto, Castellaneta, Leporano, Martina Franca, Mottola, Palagiano, Sava. Oltre alle elezioni amministrative, come detto, i cittadini saranno chiamati ad esprimersi anche in merito alla Riforma della Giustizia e lo faranno attraverso un Referendum che prevede in tutto cinque quesiti.

x