« Torna indietro

Fratelli d'Italia

Elezioni politiche, anche in Puglia comanda il centrodestra. M5S primo partito

Pubblicato il 26 Settembre, 2022

Le elezioni politiche 2022 che hanno chiamato al voto soltanto il 64% scarso di italiani (dato più basso sull’affluenza alle urne di sempre) hanno espresso un verdetto chiaro. Il centrodestra, ma soprattutto Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia, sono maggioranza assoluta del Paese e saranno chiamati a governarlo nei prossimi cinque anni. Male il centrosinistra, con il Pd che non riesce nemmeno a raggiungere la soglia del 20%, mentre tiene e recupera il M5S di Giuseppe Conte che è primo partito nel Sud Italia e supera ampiamente il 15%. Dati nazionali che rispecchiano grossomodo anche quelli pugliesi. Anche in Puglia, infatti, grande risultato del Movimento Cinque Stelle che supera il 28% dei consensi, tonfo del Partito Democratico e centrodestra in maggioranza anche nella nostra Regione.

Elezioni politiche 2022, il dettaglio del risultati in Puglia

elezioni

Così come è successo in tutto il Sud Italia, quindi, queste elezioni politiche hanno portato la sorpresa vera e propria nel boom del Movimento Cinque Stelle e del suo leader Giuseppe Conte in Puglia. I grillini si attestano al 28,3% (27,99% alla Camera). È il primo partito e fa addirittura meglio dell’intera coalizione di centrosinistra che non supera il 21,2% al Senato (20,98% alla Camera), il Pd da solo si è fermato al 16%, aprendo una serie di riflessioni tra il presidente della regione Michele Emiliano e tutti gli alleati. Il governatore pugliese, infatti, subito dopo aver appreso i risultati di queste elezioni politiche, ha ribadito come sia stato un errore rompere il fronte largo e non combattere le destre con una coalizione di centrosinistra unita che comprendesse anche i pentastellati. La coalizione di centrodestra, infine, è coalizione di maggioranza anche in Puglia raccogliendo a livello regionale il 44,47% al Senato (42,73 alla Camera). Gli altri risultati: Azione-Italia Viva 4,66% al Senato e 4,33% alla Camera, Italexit 1,98%, Unione Popolare 1,34%, Italia Sovrana e Popolare 1,18%, Vita 0,81%, PCI 0,30, De Luca sindaco d’Italia 0,21, Alternativa per l’Italia 0,17, Mastella noi centro 0,10, Partito Animalista e altri tutti con pochi voti.

Skip to content