« Torna indietro

Faida di camorra a Fuorigrotta, arriva la risposta dello Stato: controlli a tappeto a caccia di armi e droga (VIDEO)

Controlli e posti di blocco previsti per tutta la giornata.

Pubblicato il 5 Gennaio, 2022

Dalle prime ore del mattino, i carabinieri della compagnia di Bagnoli stanno effettuando un servizio straordinario di controllo del territorio nel quartiere Fuorigrotta. I controlli si svolgono attraverso posti di blocco e perquisizioni lungo le strade più sensibili della zona tra cui ci sono via Caio Duilio, via Campegna e il Rione Lauro. Queste strade sono presidiate da decine di militari, concentrati soprattutto sulla ricerca di armi e droga.

L’operazione di questa mattina si inserisce nel contrasto ai fatti di sangue che si sono svolti proprio nella zona di Fuorigrotta nell’ultimo periodo.

Questi episodi, secondo la ricostruzione effettuata dagli inquirenti, vanno attribuiti alla faida di camorra che si sta svolgendo nell’area nord di Napoli. L’ultimo agguato ha visto come vittima, nella notte di Capodanno, Salvatore Capone. Precedentemente era stato vittima di un agguato, che l’ha ridotto in fin di vita, il capoclan Vitale Troncone.

Questi episodi, dunque, fanno capire che la zona di Fuorigrotta è in piena fibrillazione camorristica e, allo stesso tempo, oggetto di attenzione da parte delle forze dell’ordine.

Ultimi aggiornamenti

111 le persone controllate, tra queste 52 i pregiudicati, 48 i veicoli ispezionati.

Rinvenuti e sequestrati nel rione Lauro, all’interno di alcuni guanti, nascosti in una cassetta di ispezione, 4 proiettili cal. 9 e 4 cal. 7,65mm.

Nel rione Traiano, nel complesso popolare della “99” sono state eseguite numerose perquisizioni. Lungo il muro perimetrale del rione rinvenute 2 pistole. La prima è una Beretta 7,65 con 8 colpi nel serbatoio e uno in canna, pronto ad essere esploso. È risultata oggetto di un furto commesso nel 2017 a Latina. Tra le foglie di edera una revolver 38 special con matricola abrasa e 5 proiettili nel tamburo. Anche questa era pronta a sparare.

E ancora, in un cestino per alimenti, nascosto tra le piante, un panetto di hashish di 120 grammi, 85 grammi di cocaina e una busta sottovuoto contenente 130 grammi di marijuana e materiale vario per il confezionamento.

I controlli continueranno anche nelle prossime ore.

YouTube video