« Torna indietro

Femminicidio

Femminicidio: uccide la moglie e si costituisce

Pubblicato il 20 Giugno, 2022

La strage non si arresta. Si uccide ancora. Sì, si uccidono ancora donne. Donne vittime dei loro uomini, di quei mostri che improvvisamente si manifestano col loro, terribile volto. Si allunga la lista dei femminicidi in Italia. La lista del dolore e della vergogna per un quotidianità ormai angosciata da una violenza inaudita.

L’omicidio al quale stiamo riferendoci è avvenuto a Roma, in un appartamento di via Mascagni, in una zona residenziale della Capitale.

Femminicidio
Il palazzo in via Mascagni dove la coppia viveva

Una donna di 72 anni è stata uccisa a colpi di arma da fuoco dal marito.

Non sono state necessarie indagini per catturare l’assassino.

Pietro Bergantini, 76 anni, questa mattina si è recato dal suo avvocato per confessare il delitto: ha sparato alla moglie ieri sera e poi ha atteso l’indomani nell’abitazione col corpo della vittima senza vita.

L’avvocato, dopo avere raccolto il racconto dell’assistito, si è quindi rivolto al commissariato Prati e la squadra mobile si è recata nell’appartamento della coppia dove ha trovato il cadavere della donna.

Il marito è in stato di fermo.