« Torna indietro

Grumo Nevano, sradica le piante da una fioriera pubblica e se le porta via. La denuncia: “Qui rubano di tutto impunemente” (VIDEO)

Borrelli: “Punire chi non rispetta il bene pubblico”.

Pubblicato il 23 Maggio, 2022

Qualche mese fa in una casa privata di Torre Annunziata rubarono una scaletta. A Grumo Nevano un uomo ha invece rubato addirittura delle piante, sradicandole da una fioriera pubblica.

Il video è stato inviato da un commerciante di Grumo Nevano al consigliere Francesco Emilio Borelli, con questo laconico commento: “Queste persone pensano di poter fare come vogliono e di passarla liscia perché il problema viene ignorato. È tempo di cambiare musica”.

Il cittadino allega anche una foto della fioriera pubblica com’era prima. Le piante erano state piantate esattamente mercoledì scorso, sono durate purtroppo pochi giorni. Erano state donate proprio dall’esponente di Europa Verde di Grumo Nevano Luigi Eucalipto.

I ladri non sanno più cosa rubare, neanche le piante nelle fioriere ormai stanno più tranquille. Al di là del danno economico, si tratta di uno schiaffo in pieno volto a tutta la comunità di Grumo Nevano. Le piante infatti appartenevano a tutto il paese e, con i loro colori allegri e briosi, donavano vivacità alla strada.

Il furto delle piante immortalato da un video

Nel video si vede un automobilista che, transitando, viene evidentemente attirato dai colori sgargianti dei fiori. Una volta sceso dall’auto si guarda intorno con circospezione e sradica senza pensarci due volte i fiori dal vaso, per poi caricarli nel portabagagli già carico di ornamenti floreali e piante. Forse un esperto del settore in cerca di merce gratuita.

Borrelli si è espresso in maniera sdegnosa sull’episodio: “Abbiamo segnalato l’episodio alle forze dell’ordine. Qui non si tratta di intervenire o meno su un furto di piante, si sta discutendo di un fenomeno che sta dilagando e sta per sfuggire di mano.

Troppa gente pensa di potersi appropriare liberamente di beni appartenenti alla proprietà pubblica o privata e di passarla liscia ogni volta. Se continuiamo ad ignorare il problema, allora continueranno sempre a cavarsela senza conseguenze fino a che il problema degenererà ulteriormente. Ora bisogna intervenire con decisione”.