« Torna indietro

Enrico Letta

Letta lancia la sfida: “La partita è ancora aperta”. Poi dà un “consiglio” al centrodestra

Pubblicato il 3 Agosto, 2022

Dopo tanti tira e molla è stata annunciata l’alleanza tra Pd, Azione e +Europa che ha suscitato molto scalpore tra le altre forze politiche.

L’avvertimento di Letta al centrodestra

C’è chi parla di “ammucchiata” e chi di “intrallazzi”, ma dopo quest’alleanza Enrico Letta si dice particolarmente fiducioso e dichiara al Corriere: “Dalle reazioni di Meloni e Salvini capisco che non se l’aspettavano. Siamo competitivi e mettiamo paura”.

Poi ne approfitta per dare un “consiglio” al centrodestra: “Suggerisco al centrodestra di non spartirsi già i ministeri. Salvini ha prenotato il Viminale, ma è meglio aspettare”.

Il segretario del Pd, nonostante i sondaggi danno il centrodestra strafavorito, è convinto che la partita sia tutta da giocare: “Io legge le tendenze – spiega Letta – e vedo due partiti in calo, Lega e Forza Italia e uno in buona salute, cioè Fratelli d’Italia. Noi siamo in crescita e parlo di Pd, Calenda, +Europa, la federazione Sinistra italiana e Verdi e Impegno civico che è appena nato.

Ricorda poi che anche nel 2013 e nel 2018 il risultato sembrava già scritto, ma poi molto elettori decisero chi votare solo negli ultimi dieci giorni. “Noi daremo il massimo” – promette Letta.

La fiducia di Letta si scontra con i numeri degli ultimi sondaggi

Nonostante la fiducia di Letta e dello stesso Calenda, i numeri raccolti dagli ultimi sondaggi parlano chiaro: il centrodestra dovrebbe contare sui voti di quasi il 50% dell’elettorato, contro il 30% del centrosinistra.

Anche se l’alleanza dovesse comprendere Europa Verde e Sinistra Italiana e Impegno Civico di Di Maio non dovrebbero esserci particolari stravolgimenti.

Italia Viva ha lasciato intendere che correrà in solitaria, mentre è assolutamente da escludere qualsiasi alleanza con il Movimento 5 Stelle.

Avrà ragione Letta ad essere così fiducioso? Alle elezioni del 25 settembre l’ardua sentenza.