« Torna indietro

Una bolla di plasma proviene dal Sole: sta investendo la Terra

Enorme macchia solare raddoppia sue dimensioni in 24 ore: le possibili conseguenze sulla Terra

L’attività della macchia solare AR3014 potrebbe portare a brutte conseguenze per i collegamenti GPS e internet.

Pubblicato il 20 Maggio, 2022

Un cataclisma geomagnetico potrebbe interessare il nostro pianeta. Sul Sole infatti si è formata una gigantesca macchia solare, chiamata AR3014, che raddoppia le sue dimensioni nel giro di 24 ore.

Le possibili conseguenze

Questa macchia solare potrebbe scatenare una tempesta geomagnetica sulla Terra, con possibili problemi a comunicazioni, navigazioni in GPS e anche rete elettrica e internet in caso di evento esterno. L’attività magnetica del Sole infatti da inizio anno è piuttosto in fermento, in quanto si assiste di continuo a brillamenti ed espulsioni di massa coronale. Tutti fenomeni ricollegabili al fatto che il Sole si sta avvicinando al picco del suo massimo solare, che è previsto per il 2025.

I brillamenti degli ultimi giorni

Per quanto riguarda l’attività del Sole degli ultimi due giorni esso ha dato vita a tre brillamenti di classe M catturati dagli osservatori della Nasa e della National Oceanic and Atmospheric Administration. L’attività della macchia solare AR3014 vede nello specifico un’attività magnetica molto sostenuta che potrebbe scatenare una potentissima espulsione di plasma verso la Terra. Essa si estende per 126.340 chilometri, dieci volte il diametro della Terra e ha prodotto e ha avuto un brillamento di classe M1.1 il 18 maggio e ieri un altro di classe M1.5. Il brillamento più potente al momento è stato emesso da un’altra macchia solare, l’AR3017, che è stata protagonista di un evento di classe M5.6 alle 9,20 di ieri.