« Torna indietro

Maneskin

I Maneskin e l’altra faccia della medaglia: “Quel che ci succede è pericoloso”

Pubblicato il 21 Novembre, 2022

“La cosa che più mi manca è avere del tempo per crescere come musicista”.

Così il chitarrista Thomas Raggi.

Arrivare sul tetto del mondo ha un prezzo alto. Lo confermano i Maneskin.

“Da un paio d’anni – aggiunge la bassista Victoria De Angelis – siamo in un moto perpetuo, ed è pazzesco ma anche pericoloso perché la mancanza di tempo rischia di intaccare il lato artistico: può capitare che ci troviamo a scrivere una canzone in cinque giorni ed è davvero insensato, dovremmo prenderci tutto il tempo del mondo per la nostra musica”.

Ancora più netto il frontman, Damiano David:

“La sovraesposizione, e il lavorare troppo oltre alle proprie possibilità, è quello che ha distrutto le carriere dei migliori artisti delle ultime generazioni”.

“Quando non riesci più a viverti la tua vita perché da una parte sei sommerso dalle responsabilità e dall’altra sei divorato dalla paura di sparire (cosa succede se dico di no all’intervista, alla tv, al tour), inizi a soffocare”, afferma.

“Eviterei una seconda ondata di musicisti che impazziscono o muoiono gonfi di medicinali: ci sono tanti buoni artisti, me li terrei in salute per i prossimi anni!”, conclude.

I Maneskin sono reduci dalla vittoira nella categoria Favorite Rock Song con il brano “Beggin'” agli American Music Awards, in cui erano nominati insieme con Foo Fighters, Red Hot Chili Peppers, Imagine Dragons e Kate Bush.

La colonna sonora del film Elvis, a cui la band ha collaborato, ha vinto nella categoria Favorite Soundtrack.

I 4 giovani cantanti italiani, Damiano David, Ethan Torchio, Thomas Raggi e Victoria De Angelis hanno ritirato il premio con un outfit particolare, ovvero delle giacche eleganti con cravatta e con dei reggicalze al posto dei pantaloni.

Maneskin

I Maneskin sono inoltre appena stati nominati nella categoria Best New Artist alla 65/a edizione dei Grammy Awards, che si terranno a Los Angeles il 5 febbraio.

Anche la colonna sonora del film Elvis ha ricevuto una candidatura nella categoria Best Compilation Soundtrack for Visual Media. 

Skip to content