« Torna indietro

Sampdoria: Arrestato presidente Massimo Ferrero, cosa rischia il club?

Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, è stato arrestato a Milano dalla guardia di finanza nell’ambito di un’inchiesta della procura di Paola, nel Cosentino, per reati societari e bancarotta.

Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, è stato arrestato a Milano dalla guardia di finanza nell’ambito di un’inchiesta della procura di Paola, nel Cosentino, per reati societari e bancarotta. La squadra ligure non è coinvolta nelle indagini. Ferrero è stato trasferito nel carcere milanese di San Vittore, mentre per altre cinque persone sono stati disposti i domiciliari.

Ai domiciliari, tra gli altri, ci sono Vanessa e Giorgio Ferrero, rispettivamente figlia e nipote del presidente della Sampdoria. Perquisita anche l’abitazione romana del patron blucerchiato.

Legale Ferrero: “Vicenda legata a fallimento società in Calabria”

L’arresto di Massimo Ferrero è legato al fallimento di alcune società con sede in Calabria. Lo ha confermato a LaPresse il legale, Giuseppina Tenga, che ha ribadito l’estraneità del club ligure nell’inchiesta della procura di Paola, nel cosentino.

Per quanto si sa al momento, la squadra non è coinvolta nelle indagini della procura di Paola, a differenza di altri 5 destinatari di misura cautelare, attualmente ai domiciliari, tra cui la nipote e la figlia dell’imprenditore.

Ma chi è Massimo Ferrero?

massimo ferrero

Dove nasce Massimo Ferrero e la sua storia: famiglia, aziende, vicende giudiziarie

Nato a Roma nel 1951, Massimo Ferrero cresce nel quartiere di Testaccio dove trascorre i primi anni della sua vita tra diversi lavoretti e il chiodo fisso del cinemaCinecittà è una presenza costante nei primi anni (e non solo) della vita di Ferrero.

Compare, fin da giovanissimo (la prima apparizione è a 7 anni) in diversi film. Da ragazzo finisce anche nel carcere minorile di Porta Portese, per sei mesi, e anche da dietro le sbarre coltiva la sua passione per la recitazione.

Con i soldi della prima moglie, Laura Sini, una ricca ereditiera, fonda la casa di produzione Blu Cinematografica. La relazione termina con una denuncia per truffe e minacce da parte di Sini, alla quale Ferrero risponde con una querela per calunnia.

Sempre con la donna ha la prima figlia, Emma. Il secondo e il terzo figlio nascono dalla relazione successiva con Manuela Ramunni.

Dopo la casa di produzione è la volta di una rete di esercizi cinematografici, la Massimo Ferrero Cinemas, molti dei quali rilevati da Vittorio Cecchi Gori. Riguardo alle sue aziende cinematografiche, Ferrero viene accusato di un mancato pagamento delle imposte. Il fallimento della Livingston Energy Flight, compagnia aerea acquisita nel 2009, gli vale una condanna per distrazione di fondi.

Dalla Sampdoria alla notorietà sul piccolo schermo: quando andò al Festival di Sanremo

Nel 2014 Ferrero rileva la Sampdoria. L’ingresso nel mondo del calcio gli vale la notorietà ma anche l’accusa di aver sottratto i fondi della Società.

Seguono ospitate televisive, la più celebre quella del 2015 al Festival di Sanremo condotto da Carlo Conti.

x