« Torna indietro

navi da crociera

Uomo cade da nave da crociera, sopravvive 24 ore in acqua e viene ritrovato il giorno dopo

Pubblicato il 26 Novembre, 2022

Un vero e proprio miracolo è avvenuto qualche giorno fa in Louisiana a circa 20 miglia a sud di Southwest Pass. Un uomo è stato ritrovato e salvato in mare dalla Guardia Costiera alle 20.25 di giovedì 24 novembre. Il 28enne era precipitato mentre si trovava a bordo della Carnival Valor, una nave da crociera, che stava attraversando il Golfo del Messico. Di li si erano perse le tracce dalla sera prima, quella di mercoledì, quando era scattato l’allarme. La sua nave era partita da New Orleans e doveva arrivare in Messico. Lui non ci è arrivato, ma per fortuna è ancora vivo. Alcuni lo hanno definito il “miracolo del Giorno del Ringraziamento” perché arrivato proprio, Giovedì 24 novembre, giorno in cui si celebra il Thanksgiving Day, una delle ricorrenze più sentite negli Stati Uniti. Riuscire a sopravvivere 24 ore in mare aperto, in effetti, può essere considerato a tutti gli effetti un miracolo. La vicenda è stata raccontata da Matt Lupoli, portavoce di Carnival che ha dichiarato come l’uomo fosse stato visto l’ultima volta dalla sorella in un bar a bordo della nave da crociera intorno alle 23 di mercoledì 23 novembre. Il 28enne si sarebbe poi allontanato per andare in bagno e non sarebbe più tornato. Di lui si erano perse completamente le tracce e tutti si sono cominciati ad allarmare quando non lo hanno visto tornare nella sua cabina per dormire.

Miracolo del Giorno del Ringraziamento. Le parole del tenente Gross

La nave da crociera Seven Seas Voyager nel porto di Livorno

La sorella ha denunciato la sua scomparsa soltanto il mattino successivo. A quel punto l’equipaggio della nave, dopo averne verificato l’assenza, ha allertato le autorità. La nave da crociera ha così ripercorso la sua rotta per permettere alla Guardia Costiera di perlustrare meglio le tappe già percorse e vedere se ci fossero tracce del 28enne scomparso. Intorno alle 20.30 del giorno successivo, come detto, è stata individuata una persona in acqua e la Guardia Costiera ha potuto recuperare l’uomo, decisamente provato dalla disavventura, ma incolume. Nella tarda mattinata di venerdì era in stato di choc, con evidenti segni di ipotermia e disidratazione, ma le sue condizioni erano stabili. Il tenente Seth Gross alla CNN ha sottolineato il miracolo che si è verificato e ha dichiarato: “Il fatto che sia stato in grado di mantenersi a galla e al di sopra della superficie dell’acqua per un periodo di tempo così lungo, è solo qualcosa che non puoi dare per scontato e sicuramente qualcosa che non dimenticherà. La temperatura dell’acqua nel golfo giovedì notte era appena sopra i 21°. La voglia di vivere è qualcosa di cui devi tenere conto in ogni caso di ricerca e soccorso. Il tempo in cui è riuscito a restare in acqua mi fa parlare di miracolo del Ringraziamento”.

Skip to content