« Torna indietro

Aveva rifiutato le cure strappandosi il casco dell’ossigeno: la triste fine di Luigi

Pubblicato il 24 Gennaio, 2022

Una storia che continua a commuovere ed a fare rabbia allo stesso tempo, quella di Luigi Cossellu, il 28enne di Terracina morto a causa del covid all’ospedale Goretti di Latina.

Per lui, gli amici ed i conoscenti stanno organizzando una raccolta fondi per contribuire alle spese per i funerali.

L’uomo, che non si era vaccinato contro il virus, era arrivato il 16 gennaio in ospedale già in gravi condizioni, rifiutando di farsi curare. Si sarebbe addirittura strappato di testa il casco che gli avevano applicato per aiutarlo a respirare.

Nonostante la contrarietà del paziente, i medici le hanno provate tutte per salvarlo, ma senza riuscirci.

Luigi era uno dei soggetti a rischio: affetto da asma e obesità – come confermano fonti sanitarie – avrebbe dovuto vaccinarsi contro il covid. Le sue patologie, invece, hanno aggravato quasi subito il suo quadro clinico visto che aveva deciso di abbracciare le tesi no vax (anche il padre ha rifiutato la vaccinazione ed è ricoverato in gravi condizioni)

Sui social sono stati tantissimi i messaggi di cordoglio per il 28enne, appassionato di moto, caccia e di pesca sportiva.

x