« Torna indietro

famiglia

Rapina a Lecce in un supermercato. Armato di taglierino e a volto scoperto, va via con 400 euro

Pubblicato il 12 Novembre, 2020

Un tranquillo primo pomeriggio di semi lockdown è stato sconvolto da una rapina a Lecce all’interno di un supermercato. Il colpo sembra essere riuscito, almeno per ora, visto che il malvivente è riuscito a fuggire dal luogo del delitto con il bottino in mano e non è ancora stato rintracciato. La rapina a Lecce ha seguito un copione abbastanza scontato: un uomo ha fatto irruzione all’interno del supermercato, ha minacciato la cassiera, si è fatto consegnare l’incasso ed è poi scappato facendo perdere le proprie tracce. Il tutto è avvenuto intorno alle 14.30 di oggi pomeriggio e l’uomo, armato di taglierino e a volto scoperto, si è presentato presso il supermercato MD, in Via Ada Cudazzo, una traversa di San Cesario.

Rapina a Lecce, è caccia al malvivente

Una rapina a Lecce che ha seguito un canovaccio molto simile ad altre avvenute nelle settimane precedenti. L’uomo, come detto non ancora identificato, dopo aver minacciato la dipendente, si è fatto consegnare la somma di 400 euro contenuta nella cassa. Bottino in mano è fuggito via a bordo di una Fiat Punto nera, con la targa alterata. Non appena dato l’allarme, sul posto è giunta una pattuglia della Squadra Volante della Questura di Lecce, ma il malvivente aveva già fatto perdere le proprie tracce. Sul luogo della rapina anche gli agenti della Scientifica e della Squadra Mobile che hanno compiuto tutti i rilievi del caso. Ora si spera di poter rintracciare l’autore della rapina a Lecce grazie anche ad eventuali telecamere di video sorveglianza presenti all’interno del supermarket o in zona, vista anche la scelta dell’uomo di agire a volto scoperto.

Skip to content