« Torna indietro

Reid, bambino bellissimo, muore a due anni (omicidio?), la famiglia: "gli importava di tutto e di tutti"Reid, bambino bellissimo, muore a due anni (omicidio?), la famiglia: "gli importava di tutto e di tutti"

Reid, bambino bellissimo, muore a due anni (omicidio?), la famiglia: “gli importava di tutto e di tutti”

Pubblicato il 24 Agosto, 2021

Un bambino di due anni è morto: è stato stato trovato gravemente ferito, in una casa nel sud del Galles, a Bridgend, mercoledì 11 agosto. Sua madre, Natalie Steele, 31 anni, è stata accusata del suo omicidio. La sua famiglia ha reso omaggio al bambino “perfetto”.

La famiglia: “Mancavano soltanto pochi mesi al suo terzo compleanno”

Ecco quanto pubblica il Mirror: “È stato portato all’ospedale universitario del Galles a Cardiff, ma è stato dichiarato morto il giorno successivo. Il bambino era a soli due mesi dal suo terzo compleanno quando è morto, come riferisce Wales Online. In un commento straziante, la famiglia ha dichiarato: ‘Reid era onestamente il bambino più energico, felice, intelligente, bello e amato che abbiamo mai incontrato. Mancavano soltanto pochi mesi al suo terzo compleanno. Era in grado di contare fino a 10 in tre lingue. Spesso chiedeva ‘Stai bene?’ ogni volta che parlava con qualcuno, perché gli importava di tutto e di tutti. I suoi personaggi preferiti erano Bob the Builder, Winnie the Pooh e Heffalump. Amava la spiaggia, conchiglie e ciottoli, scavatrici, fiori e natura’”.

La famiglia: “Reid ha illuminato la vita di tutti”

E ancora: “‘Reid ha illuminato la vita di tutti. Adorava le canzoni You Are My Sunshine, This Little Light of Mine e Bob the Builder. Ci manca con ogni fibra del nostro essere. Reid non ha mai sperimentato il male o il dolore nella sua breve vita, era adorato da tutti noi. Ci manca ogni singolo giorno. Era l’angelo più bello e prezioso che abbia onorato la terra. Se qualcuno di voi ha potuto incontrarlo nella sua breve vita, capirete esattamente quel che intendiamo’.

Reid è stato trasferito all’ospedale universitario del Galles a Cardiff l’11 agosto, dove i medici hanno combattuto per salvargli la vita nell’unità Noah’s Ark (Arca di Noè, ndr). La sua famiglia ha continuato: ‘Purtroppo, ha perso la sua battaglia il 12 agosto. Non possiamo esprimere a parole quanto fosse assolutamente straordinario il personale del reparto. Hanno permesso ai nonni di Reid di pernottare per stargli vicino e hanno fornito loro un pacchetto con una maglietta, uno spazzolino da denti ecc. Hanno permesso a noi sei di fargli visita due alla volta, mentre lottava per la sua vita. Non saremo mai in grado di esprimere il nostro apprezzamento per quanto fossero fantastici. Hanno fatto tutto il possibile per salvargli la vita e hanno fatto di tutto per assicurarsi che fossimo tutti supportati per tutto il tempo. Ci hanno permesso di stare in una stanza separata per dare sfogo al nostro dolore e ci hanno messo a disposizione una ambiente per rifocillarci, se ne avevamo bisogno. Vogliamo raccogliere più denaro possibile in memoria di Reid per Noah’s Ark, gli sarebbe piaciuto molto. La sua storia preferita era anche L’Arca di Noè, quindi sembra molto appropriato raccogliere fondi. Qualsiasi donazione farà un’enorme differenza per tutte le altre famiglie e i bambini che necessitano di cure. Grazie mille”‘.

Skip to content