« Torna indietro

Tragedia in città. 41enne trovato morto in un B&B, in camera droga e alcol

Pubblicato il 18 Maggio, 2022

Dopo quella avvenuta qualche giorno fa in una campagna salentina, ancora una tragedia in città per una vicenda inquietante che lascia un enorme velo misterioso su quanto accaduto. Un uomo di 41 anni è stato trovato morto nel bagno di un B&B che si trova nelle vicinanze di Piazza Mazzini a Lecce. La drammatica scoperta è stata fatta questa mattina dai gestori dell’attività commerciale che, non vedendo l’uomo uscire dalla stanza, hanno subito lanciato l’allarme e contattato gli agenti della sezioni volanti della Polizia di Lecce. Sul posto, quindi, sono intervenuti i poliziotti che hanno subito raggiunto il posto e trovato il corpo di C.P., queste le sue iniziali, senza vita nel bagno del B&B. Nella sua camera erano presenti diverse bottiglie di alcol e droga. L’uomo era conosciuto in città come un operaio specializzato nella saldatura di infissi. Viveva insieme ai suoi genitori nella vicina marina di San Cataldo. Grande dolore e sconforto per la notizia tra parenti e amici, ma soprattutto per la madre che ha accusato un malore non appena ha visto arrivare l’ambulanza.

Tragedia in città, overdose ipotesi più accreditata

covid moscati

La tragedia in città è stata causata quasi sicuramente da un overdose di droga, ma sono parecchi i misteri e i lati bui della vicenda su cui si dovrà fare chiarezza. Della morte del 41enne è stata informata la pm di turno, Maria Vallefuoco che ha disposto l’immediato trasferimento della salma presso la camera mortuaria del Vito Fazzi. Il medico legale ha così eseguito una visita esterna. Confermata l’ipotesi dell’overdose come causa più accreditata della morte, ma nelle prossime ore la pm valuterà se eseguire l’autopsia e aprire un fascicolo d’indagine ipotizzando l’accusa di morte come conseguenza di altro reato o liberare la salma per riconsegnarla ai familiari. Resta da capire se l’uomo fosse da solo ed abbia passato gli ultimi istanti della sua vita in solitudine o se con lui c’era qualcuno che è poi fuggito o si è allontanato. Utili alle indagini potranno essere il telefonino del 41enne e la droga presente in camera. Entrambi sono stati sequestrati.