« Torna indietro

epa09614352 President of the European Commission Ursula von der Leyen gives a press conference on the Global Gateway in Brussels, Belgium, 01 December 2021. The European Commission plan to invest 300 billion euros by 2027 in infrastructure, digital and climate projects to strengthen Europe's supply chains, push EU trade and fight climate change. EPA/OLIVIER HOSLET

Von der Leyen: ‘discutere dell’obbligo vaccinale’

“Le dosi del vaccino Pfizer per i bambini saranno pronte dal 13 dicembre”. Lo ha annunciato la presidente della Commissione Ue Ursula Von der Leyen

Le dosi del vaccino Pfizer per i bambini saranno pronte dal 13 dicembre“. Lo ha annunciato la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen in una conferenza stampa sull’emergenza Covid.

Quanto a Omicron, ‘ringrazio il Sudafrica per la velocità con cui ci ha avvertiti su Omicron. Ci ha dato l’opportunità di agire velocemente. Ogni giorno conta in questa situazione. L’Oms considera Omicron ad alto rischio, non conosciamo tutto di Omicron, ma sappiamo abbastanza da essere preoccupati. È una corsa contro il tempo’, ha detto von der Leyen.

“Fino a due o tre anni fa non lo avrei mai pensato ma è tempo di discutere sull’obbligo vaccinale”, ha detto la presidente della commissione Ue.

ursula von der leyen
President of the European Commission Ursula von der Leyen gives a press conference on the Global Gateway in Brussels, Belgium, 01 December 2021. The European Commission plan to invest 300 billion euros by 2027 in infrastructure, digital and climate projects to strengthen Europe’s supply chains, push EU trade and fight climate change. FONTE

“Gli scienziati dicono di non saperne abbastanza” su Omicron. “Servono due o tre settimane, che in pandemia sono un’eternità. Per questo la raccomandazione è vaccinatevi. Speriamo per il meglio, ma prepariamoci al peggio”.

“L’Ue è una regione epidemiologica, qualsiasi cosa facciamo e concordiamo come Ue deve essere centrato sulle persone, non è un discorso di frontiere. Il virus non si ferma alle frontiere”. Lo sottolinea la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen in conferenza stampa. “Fare test va bene, il tracciamento è importante”, ha aggiunto. “Sui viaggi abbiamo sin dall’inizio voluto garantire la sicurezza dei movimenti. Lavoriamo a stretto contatto con gli Stati membri per continuare il coordinamento il più possibile”, ha invece spiegato la commissaria alla Salute Stella Kyriakides. 

x