« Torna indietro

Westminster, la laburista Stella Creasy allontanata dal Parlamento: “Non è posto per allattare i bambini”

Londra. Un posto in cui è possibile permettere la presenza dei bambini è nel nostro immaginario un luogo accogliente, sicuro, ovattato, senza pericoli. A quanto pare, Westminster non ha queste caratteristiche. Ecco perché le deputate in allattamento devono tenersi alla larga.

La laburista Stella Creasy, 44 anni, ha spesso presenziato al dibattito alla camera dei Comuni con il piccolo Pip, di appena 13 settimane. La comunicazione dell’amministrazione della Camera che la donna ha ricevuto parla chiaro: «Se accompagnata da un bambino, non può sedersi sullo scranno in aula». Non potrà neppure partecipare ai dibattiti. La deputata non è nuova agli ingressi alla camera dei Comuni con il bebè. I bambini di Stella Creasy sono soliti recarsi in Parlamento, ma questo comportamento è comune ad altre deputate. Una domanda si fa strada: che c’è di male?

Secondo quanto reso noto dalle autorità a garanzia del codice di condotta del Parlamento a settembre, però, il regolamento è stato rivisto in chiave restrittiva. Si parla di motivi di sicurezza (Westminster, una giungla). «Nella madre di tutti i Parlamenti – ha osservato Creasy – le madri non devono essere viste o sentite». Per contro, «non si sono ancora regole sull’uso delle mascherine contro il Covid».

Ma non finisce qui. Secondo il deputato conservatore Scott Benton, la signora avrebbe potuto lasciare il piccolo a casa con un’esperta baby sitter. Queste le sue parole, affidate a un Tweet: «Cosa ti fa così speciale?».
Il presidente dalla Camera, Lindsay Hoyle, nel frattempo ha chiesto la revisione delle regole, destinate a «cambiare con il tempo». Ha aggiunto: «è estremamente importante che i genitori di neonati e bambini piccoli possano partecipare appieno al lavoro dei Comuni».

Creasy, dal canto suo, non vuole affatto fare spettacolo: si impegna nella campagna «Questa mamma vota». Si tratta di avvicinare alla politica le donne che sono anche madri. Si parla di differenza di trattamento tra ministri e deputati in maternità o paternità: c’è stata una legge all’inizio dell’anno. Il budget a disposizione per assumere collaboratori durante l’assenza varia infatti a seconda del genere. Westminster 2021.

x