« Torna indietro

Ancora zona bianca per la Puglia, per ora niente zona gialla

Pubblicato il 15 Gennaio, 2022

Era nell’aria, ma almeno per questa settimana non è arrivata. La Regione Puglia resta in zona bianca e non passa al grado di colorazione successivo e più a rischio, cioè la zona gialla. Sono solo due le Regioni che hanno subito, nel tardo pomeriggio di ieri, il passaggio ad una colorazione più a rischio. Si tratta della Campania che passa in zona gialla e della Valle D’Aosta che passa in zona arancione. Questo quanto stabilito e deciso sulla base dei dati del monitoraggio elaborato dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità sull’andamento della pandemia da Covid, con le nuove ordinanze firmate dal Ministro della Salute, Roberto Speranza.

La Puglia resta in zona bianca, ecco i dati

La situazione Covid in Puglia preoccupa, ma evidentemente non è stata ritenuta così a rischio. La Puglia, quindi, resta in zona bianca nonostante il sensibile aumento dei contagi e anche dell’occupazione dei posti letto nei reparti dedicati al Coronavirus. Sono proprio questi ultimi i dati più importanti e che vengono presi in considerazione per eventuali cambi di colorazione dal monitoraggio Agenas. In particolare, il passaggio dalla zona bianca alla zona gialla è determinato dal raggiungimento del tasso di occupazione al 10% per le terapie intensive e al 15% per i reparti ordinari. Altro dato importante in questa rivelazione è l’incidenza dei contagi che arriva a 100 positivi alla settimana ogni 100mila abitanti. Nella nostra Regione, al momento, il tasso di occupazione delle terapie intensive è all’11%, quello dei reparti ordinari al 18%, mentre l’incidenza tocca quota 440,06 casi Covid ogni 100mila abitanti. Dati preoccupanti, ma che per ora lasciano la Puglia in zona bianca.

Skip to content