« Torna indietro

Piazza San Carlo: confermate le condanne per omicidio ai 4 componenti della banda dello spray

La Corte d’Appello ha confermato le condanne per omicidio preterintenzionale ai 4 componenti della banda dello spray che causò la ressa durante la finale di Champions League del 2017

La Corte d’Assise d’Appello ha confermato le condanne per omicidio preterintenzionale ai 4 componenti della banda dello spray che causò la ressa in piazza San Carlo durante la finale di Champions League del 3 giugno 2017 tra Juventus e Real Madrid. Le condanne restano quindi comprese tra i 10 anni, 4 mesi e 20 giorni e i 10 anni 3 mesi e 24 giorni. I 4 giovani magrebini usarono lo spray al peperoncino per creare il panico tra i tifosi che assistevano alla partita trasmessa sul maxischermo e commettere delle rapine. Ma l’ondata di panico scatenata dalla banda dello spray aveva provocato 1500 feriti e la morte di due donne. La prima a morire dodici giorni dopo, fu Erika Pioletti, 38enne di Domodossola, per le ferite riportate durante la ressa, la seconda, nel gennaio del 2019, fu la sessantottenne Marisa Amato che era rimasta tetraplegica per le ferite riportate.

Edizioni