« Torna indietro

Settembre al Borgo di Casertavecchia

Settembre al Borgo di Casertavecchia

Senza categoria

Il 2020 non ferma Settembre al Borgo, arriva il via libera dal Comune

Torna Settembre al Borgo, nonostante il 2020. L’amministrazione comunale ha detto “sì”.

Dopo il rincorrersi di voci dei giorni scorsi sul festival più popolare della provincia di Caserta, quello che per anni ha dato lustro alla città, quello che si svolge fra le vie di quel Borgo che ha dato i natali a quella città che è poi nata in pianura, ecco che torna Settembre al Borgo. Il 2020 non fermerà il festival rinomato e sempre vivace nelle discussioni.

E’ arrivato infatti il via libera dall’Amministrazione comunale che “dopo il via della rassegna “Un’Estate da Re” tornata da qualche giorno a dare lustro alla nostra città con artisti di calibro internazionale e che ci terrà compagnia anche in questa pausa dei giorni di Ferragosto con spettacoli di prestigio – ha ben pensato di non sottrarre alla città un altro momento di festa e convivialità, infatti – Caserta sarà anche quest’anno protagonista delle manifestazioni estive con la quarantottesima edizione di Settembre al Borgo, cui non abbiamo voluto rinunciare e che nei primi giorni di settembre animerà le strade e le corti del quartiere medievale di Casertavecchia”.

La Torre dei falchi – Casertavecchia

“E’ il risultato del lavoro e dell’impegno della nostra Amministrazione, in perfetta sinergia con la Regione Campania. Ringrazio l’assessore Emiliano Casale per l’impegno profuso a favore di un’iniziativa centrale nell’ambito dei nostri programmi per valorizzare e promuovere il territorio e le identità artistiche che lo abitano, affiancandole grazie alla direzione artistica di Enzo Avitabile ad artisti di eccezione”: lo ha detto il sindaco Carlo Marino, commentando l’approvazione della delibera di Giunta utile a definire l’iter della quarantottesima edizione della rassegna dedicata a Casertavecchia.

“Riproponiamo “Settembre al Borgo” – spiega l’assessore agli Eventi, Emiliano Casale – nonostante i tempi ristretti e la situazione epidemiologica in corso. Ci saranno un parterre artistico di eccezione assicurato dall’ottima direzione artistica di Enzo Avitabile, artisti e musicisti locali con spettacoli itineranti e nelle corti, l’ormai abitale appuntamento con donne e uomini di cultura, scrittrici e scrittori, un video wall che garantirà a tutti la fruizione degli spettacoli che ovviamente saranno gestiti nel massimo rispetto delle norme sul distanziamento. Non appena saranno definiti tutti i dettagli organizzativi, presenteremo ufficialmente il programma della rassegna. Per ora, assicuriamo la gratuità di tutti gli spettacoli e la qualità che la nostra Amministrazione ha voluto sempre confermare per lo svolgimento della manifestazione”.

x