« Torna indietro

Acqua fredda sulla calda movida gelese

Incontro in prefettura tra il Prefetto Cosima Di Stai ed il vicesindaco Terenziano Di Stefano

Un incontro questo voluto fortemente dal Sindaco Lucio Greco per dare un forte segnale di controllo sul territorio. Soprattutto dopo l’impennata di furti, risse e di atti vandalici che hanno interessato i luoghi della movida della città di Gela.

Sua Eccellenza il Prefetto ha immediatamente fatto suo l’allarme della città ed ha provveduto ad aumentare ed infittire i controlli da parte di tutte le forze dell’ordine sulle strade della città, sgravando gli agenti di Polizia Municipale di alcune mansioni soprattutto durante le ore della movida e così concentrarsi meglio sui luoghi più a rischio del centro storico e sui luoghi degli eventi.

Il Prefetto – ha dichiarato Di Stefano – ha accolto le nostre richieste e ha compreso le nostre difficoltà a pattugliare l’intero territorio a causa del numero esiguo di Vigili Urbani. Già a partire dalle prossime ore, pertanto, tutti i punti sensibili della città saranno maggiormente presidiati. Sono soddisfatto dell’andamento della riunione non solo per la massima disponibilità riscontrata, ma anche perchè in questo modo potremo garantire la presenza dello Stato e regalare una fine estate all’insegna della sicurezza e della tranquillità ai cittadini”.

Dal Comune fanno sapere, inoltre, che da stasera e per tutto il week end i controlli saranno rafforzati anche in tema di viabilità e sicurezza stradale. La Polizia Municipale provvederà a multare e a rimuovere forzatamente tutte le auto che saranno parcheggiate sui marciapiedi o in divieto di sosta nelle aree della movida. Sarà attivato, inoltre, lo street control, per cui i trasgressori saranno identificati e riceveranno le multe direttamente a casa

x