« Torna indietro

arrestato spaccio

Circolo aperto a Gallipoli nonostante il Dpcm. Scattano multa e chiusura obbligata

Un circolo aperto a Gallipoli in barba alle nuove disposizioni e divieti del governo. Il nuovo Dpcm, entrato in vigore lo scorso lunedì 26 ottobre, ha posto una stretta a tutte le attività commerciali, con chiusure anticipate per bar e ristoranti alle 18 e chiusure a tempo indeterminato per cinema, teatri e palestre. Un decreto anti assembramenti che limita al massimo gli spostamenti e i ritrovi per tutti gli italiani. Decisioni che, come sappiamo, non sono state prese benissimo dagli italiani, tanto da far scattare proteste e manifestazioni contro queste chiusure in quasi tutte le piazze del nostro Paese. Il Dpcm firmato dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte ha ordinato la chiusura temporanea anche di circoli ricreativi, sale bingo e sale giochi. Nonostante questo c’era ancora un circolo aperto a Gallipoli che continuava ad offrire le sue attività ricreative.

Circolo aperto a Gallipoli, la Polizia ne ordina la chiusura

Nella mattinata di ieri gli agenti della squadra amministrativa del Commissariato di Gallipoli, impegnati nel controllo sull’ attuazione delle disposizioni anti-covid, hanno sanzionato il presidente di un circolo privato ricreativo, sito in via Lecce, che teneva il circolo aperto a Gallipoli, nonostante l’obbligo di chiusura dell’attività scattato già a partire da giorno 26. All’atto del controllo, gli agenti hanno identificato, all’interno del circolo e nelle immediata vicinanze, una decina di persone, alcune di queste intente a bere birra. Al Presidente del circolo, pertanto, è stata comminata la sanzione di 400 euro oltre alla chiusura immediata dell’attività.

Edizioni