« Torna indietro

domani

Capodanno fiorentino, il 25 marzo è festa in città. E visita gratuita del Brindellone

«Giovedì 25 Marzo per Firenze è una data speciale infatti si festeggia il Capodanno Fiorentino»! L’annuncio è di Mirco Rufilli, consigliere delegato per la valorizzazione della fiorentinità.

«E’ dal 2000 che Firenze festeggia ufficialmente il proprio capodanno, ed è una festa che, nel tempo – spiega il consigliere delegato per la valorizzazione della fiorentinità Mirco Rufilli –  ha acquisito sempre più valore sia per i fiorentini sia per chi lontano da qui vuole approfondire la nostra storia e tradizione cittadina.

Giovedì ricordiamo come Firenze ha festeggiato il suo compleanno per oltre 230 anni, dopo l’adozione in molti paesi del calendario gregoriano del 1582, e come ha continuato a far iniziare l’anno il 25 Marzo giorno in cui la Chiesa celebra l’Annunciazione, infatti il Capodanno è collegato proprio a questo evento.

Questa tradizione è stata mantenuta attiva fino al 22 dicembre del 1749 giorno in cui il Granduca Francesco III di Lorena, con un decreto, impose alla città di uniformare il proprio calendario a quello gregoriano e così dal 1750 anche Firenze ha iniziato l’anno il 1° Gennaio.

L’avvenimento ebbe una tale risonanza in città, perché sradicava una antica e storica tradizione, che una lapide nella Loggia della Signoria (dei Lanzi) ricorda quel giorno.

Il Capodanno così è stato inserito nelle feste ufficiali del Comune di Firenze ed è sempre stato festeggiato con iniziative importanti, in particolare con il nostro Corteo Storico che, attraversando le strade del centro, raggiunge Santissima Annunziata (chiesa dedicata appunto al culto Mariano) per donare dei gigli bianchi alla Vergine Maria.

Anche quest’anno purtroppo, come lo scorso anno, non sarà possibile vedere il nostro corteo per le nostre strade ma potremo ricordare questo giorno con un iniziativa davvero importante e cioè l’apertura straordinaria del nostro Brindellone (il nostro carro storico) che si trova in Via il Prato.

Per questo va ringraziato, per l’impegno e la passione, Michele Pierguidi delegato alle Tradizioni popolari e l’ufficio delle tradizioni ed eventi del Comune. Giovedì 25 Marzo, dunque, dalle 10 alle 16 sarà possibile vedere il nostro amato Carro in tutta la sua magnificenza. Senza obbligo di prenotazione.

Colgo l’occasione per ringraziare di cuore tutti coloro che negli uffici del Comune, ogni giorno, lavorano con passione vera, nonostante le difficoltà del momento, per trovare soluzioni per realizzare iniziative ed eventi e per vivere e ricordare le nostre tradizioni, perché in questo momento non è scontato niente.

E il Capodanno Fiorentino – conclude il consigliere delegato per la valorizzazione della fiorentinità –  è una di quelle ricorrenze annuali che ci ricorda come, da secoli, le piazze di Firenze siano simbolo di gioia, aggregazione e festa e il 25 Marzo è un giorno denso di fiorentinità da ricordare, tramandare, valorizzare e che ci può aiutare in questo momento a mantenere viva la voglia e il desiderio di tornare il prima possibile a calcare e rivivere le nostre piazze e a sperare che questo arrivi davvero quanto prima per tutti.

Non resta che dire: Viva Fiorenza e Buon anno a tutti!».

Per il Capodanno per la prima volta, visita gratuita al Carro

Il Brindellone

Apertura straordinaria del deposito del “Brindellone” per vedere da vicino il “Carro del Fuoco” e conoscere i segreti di questo antico tesoro della città. E’ l’iniziativa presa in occasione del Capodanno Fiorentino, giovedì 25 marzo, che quest’anno per la prima volta offrirà la possibilità di vedere il Carro nel suo deposito di Porta al Prato.

Le visite, accompagnate da esperti conoscitori dei segreti del Carro, saranno possibili dalle 10 alle 16, nel rispetto delle norme anti Covid.

«Abbiamo voluto dare questa possibilità in occasione di una data importante come il Capodanno Fiorentino – spiega il presidente del Calcio Storico Fiorentino e consigliere speciale alle Tradizioni Popolari Michele Pierguidi – per offrire a tutti l’occasione di vedere da vicino il Brindellone, un’opera meravigliosa che deve essere vista e conosciuta dai fiorentini».

«Quest’anno – ha aggiunto Pierguidi – nel giorno di Pasqua celebreremo lo Scoppio del Carro, dopo lo stop dello scorso anno. Purtroppo, a causa del virus, non sarà possibile vederlo dalla piazza, che sarà chiusa, e si potrà seguire solo in televisione. Abbiamo voluto dare a tutti un’occasione in più per vedere il Carro da vicino e scoprire questa meraviglia nel suo deposito, un luogo in cui solitamente hanno accesso solo gli addetti ai lavori».

Edizioni

x