« Torna indietro

Lotta al Covid, Lopalco: “Svolta prima dell’estate. Con i vaccini ritorno alla normalità”

La lotta al Covid ormai ha appesantito tutti i settori della vita quotidiana, non solo nel nostro Paese, ma in tutto il Mondo. In Italia sia il tessuto economico che quello sociale vivono una crisi da cui sarà difficile tirarsi su e la luce in fondo a tunnel fatica ad intravedersi. I numeri dei contagi sono ancora allarmanti e preoccupanti e tanta gente continua a morire. La lotta al Covid è ancora nella sua fase cruciale e le varianti stanno mettendo in ginocchio tutte le Regioni italiane, commercianti, operatori turistici, ristoratori sono allo stremo e le seconde festività pasquali vissute senza possibilità di guadagno, lasceranno il segno in molte attività. L’epidemiologo, nonché assessore alla Salute della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco, però, cerca di essere ottimista e di vedere una luce in fondo al tunnel che porta all’estate, ad una copertura vaccinale più estesa e al ritorno alla normalità.

Lotta al Covid, le dichiarazioni di Lopalco

Proprio i vaccini sono l’unico vero mezzo per vincere la lotta al Covid e lo spiega così, Pierluigi Lopalco, attraverso un post sul suo profilo ufficiale Facebook: “Il mio pensiero di oggi va alla rinascita che ci viene offerta dalla vaccinazione. Per capire cosa potremo fare quando più persone saranno vaccinate ecco quello che dicono già oggi gli esperti del CDC di Atlanta. L’Europa arriverà con qualche settimana di ritardo rispetto agli USA, ma inutile piangere sul latte versato. Noi arriveremo a vaccinare a pieno ritmo quando arriveranno i vaccini in quantità sufficienti e con flussi regolari. Già a maggio questo sarà possibile. Per il momento si fa quel che si può e, credetemi, in Italia si sta facendo di più rispetto alla media degli stati europei. In Italia 7 milioni e mezzo di cittadini hanno ricevuto almeno una dose di vaccino. 3 milioni e mezzo sono quelli completamente vaccinati. Non sono tanti ma non sono neanche pochi e gli effetti della vaccinazione cominciano a farsi vedere con l’azzeramento dei casi gravi nelle RSA e l’abbattimento delle infezioni nel personale sanitario. La vera svolta nella lotta al Covid ci sarà prima dell’inizio dell’estate quando avremo vaccinato la maggior parte degli anziani. Una volta messa in sicurezza la porzione a rischio di malattia grave della popolazione, la circolazione del virus non sarà più un problema. Restano ancora alcune incognite sulle varianti virali, ma le acquisizioni scientifiche dei prossimi mesi fugheranno (speriamo in bene) anche questi dubbi.I vaccini ci regaleranno il ritorno alla vita normale. Progressivamente, come già ci insegnano gli USA su cosa si può fare e cosa non si può fare già oggi se si è stati vaccinati”.

x