« Torna indietro

Crisi industriale: ottenuto il Consiglio monotematico

Passa all’unanimità in Consiglio comunale, la mozione della lista civica Ascolta Piombino che, su indicazioni del soggetto politico Amare Piombino, di cui fa parte, chiedeva un consiglio comunale monotematico aperto sulla crisi industriale e sulle prospettive occupazionali.

La mozione chiedeva un dibattito sulla vertenza Jindal ma anche sul tema lavoro, poiché il complicato tema della “vertenza fabbrica”, si lega con altre questioni: quella della logistica portuale, delle concessioni demaniali, dei perimetri delle aree, le infrastrutture, le bonifiche e la questione dell’economia circolare. Tutti argomenti che attendono risposte, progetti e una regia solida.

Il futuro di questa comunità è ancora molto legato al destino della Fabbrica e paradossalmente a tutte le opportunità al di fuori del contesto siderurgico che stentano a decollare creando nel breve periodo un’impasse preoccupante; quindi il tema del lavoro è più che mai il tema centrale della Città di Piombino.

Il consiglio dovrà essere aperto con la presenza degli interlocutori fondamentali, i rappresentanti dei lavoratori, le istituzioni locali e regionali, meglio sarebbe anche quelle nazionali, l’Autorità di Sistema. Con un emendamento di carattere logistico passa quindi la mozione in consiglio comunale, ora il presidente del Consiglio Massimo Giannellini dovrà trovare la data e la sede più idoneaanche per le attuali stringenti normative covid; potrebbe essere il Metropolitan come il Rivellino o altre sedi opportune scelte.

Monica Bartolini Ascolta Piombino

x