« Torna indietro

Reggio Calabria, domani presentazione del libro scritto dalla III B del “Luigi Pirandello”

Venerdì 16 luglio 2021 alle ore 18.30 presso la libreria Laruffa editore in via Aschenez si terrà la presentazione di un’opera particolare, “Reggio Calabria. Memorie di una città antica” un libro sulla storia di Reggio Calabria dalle origini al terremoto del 1908 e sulle principali scoperte archeologiche della città a cura della Aspasia Archeoservice srl e dell’IC Falcomatà-Archi di Reggio Calabria. Un libro particolare, dicevamo, per due motivi fondamentali: perché ha visto la luce in un anno scolastico dominato dalla pandemia COVID e segnato da continue emergenze e, soprattutto, perché è opera di 23 tredicenni, alunni della classe III B della scuola secondaria di I grado Pirandello di Reggio Calabria. Quest’opera è stato il risultato di un lungo percorso didattico che, avviato già nella primaria, ha condotto i ragazzi alla conoscenza della storia, dei miti e delle scoperte
archeologiche della Calabria, grazie alla guida della dott.ssa Simona Accardo, archeologa reggina e amministratore della Aspasia Archeoservice srl, una società specializzata in servizi per l’archeologia e i beni culturali, che da anni gestisce attività didattiche e progetti rivolti alle scuole di ogni ordine e grado, e alla supervisione della prof.ssa Teresa Malara
(docente di Storia presso la scuola Pirandello).
L’Istituto Comprensivo Falcomatà-Archi, (di cui la scuola Pirandello fa parte), sapientemente guidato dalla dott.ssa Serafina Corrado, da anni ormai ha inserito il progetto di archeologia e storia locale nel suo PTOF, arricchendo un’offerta formativa che la vede in prima linea già per attività come la musica, l’arte, l’inglese, la matematica.
I ragazzi della classe III B sono diventati protagonisti dell’attività didattica e, partendo dallo studio e dall’analisi delle fonti e arricchendolo con ricerche proprie, hanno pian piano dato forma ad un’opera importante, di cui sono stati autori non solo dei testi, ma anche delle traduzioni in inglese (supportati dalla prof.ssa L. Ficarra) e delle immagini (grazie alla collaborazione del prof. M. Malaspina).
“Oggi, più che in passato, è di fondamentale importanza formare negli adolescenti una coscienza storica che risulterà indispensabile per una loro piena e consapevole partecipazione alla vita civile. La non conoscenza della nostra storia e del nostro passato lascia campo libero alle speculazioni di politici e tecnici spesso sprovvisti di conoscenze e competenze in materia e i risultati disastrosi di ciò, nella nostra città, sono ormai sotto gli
occhi di tutti” (cit.).

x